Browsing Category

colazioni salate

Antipasti/ colazioni salate/ contorni

Plumcake ai fichi e speck

plumcake con fichi e speck

I fichi a dire il vero non mi fanno impazzire, sono troppo dolci, sono uno dei quei frutti che al secondo morso ne ho abbastanza, da soli non li mangio mai, cerco di inserirli in qualche ricetta per mitigarne il sapore.

Con i salumi si sa vanno a braccetto, anche con la carne, l’idea di metterli in un plumcake è casuale, ho visto gli stampi da plumcake in credenza e ho pensato di volerli utilizzare, tutto qui.

La frutta di questa stagione non mi entusiasma, la mangio ma non ne sono ghiotta come lo sono di pesche, melone, albicocche, per esempio odio l’uva con i semi, susine e prugne si buone ma niente di particolare, diciamo che la utilizzo spesso abbinata al salato o in qualche dolce.

Se avete qualche idea da suggerirmi per utilizzare i fichi raccontatemi, li vedo spesso sulla focaccia, nei dolci, la marmellata, avvolti nel prosciutto, altre idee? Ne ho ancora un po’, se mi viene l’ispirazione bene se no li porto a mia mamma.

Esco, vado a fare una passeggiata, c’è un sole bellissimo.

 

Plumcake con speck e fichi

Ingredienti:

180 gr di farina

100 gr di fichi

10 cl di olio

10 cl di latte

3 uova

70 gr di parmigiano grattugiato

70 gr di speck (io a fette ma va bene anche dadini)

1 bustina di lievito

sale e pepe

 

plumcake ai fichi e speck

1 In una ciotola radunate la farina, il lievito, il parmigiano, sale e pepe, mescolate.

2 In un’altra ciotola sbattete le uova con l’olio e il latte.

3 Sbucciate e tagliate grossolanamente i fichi.

4 Affettate a listarelle lo speck.

5 Radunate tutti gli ingredienti dentro la ciotola con la farina, amalgamate fino ad ottenere un composto omogeneo.

6 Accendete il forno a 180 gradi, mentre si scalda versate il composto nello stampo, se necessario imburrate, io ho usato stampi di carta. Infornate per circa 40 minuti, controllate la cottura con uno stuzzicadenti, sfornate e lasciate intiepidire.

Antipasti/ colazioni salate

Pancakes al basilico e parmigiano

pancakes al basilico e parmigiano

Per me che amo moltissimo sia il basilico che il parmigiano questi pancakes sono una droga, ne mangerei in continuazione, da soli o farciti o come pane.

Idea veloce veloce, economica, semplice da fare, sono nella fase ricette veloci, a volte invece entro nel periodo ricetta lunga, complicata, con mille passaggi, farciture, parti da assemblare.

Non entro nel merito delle ricette da provare perchè sono talmente tante che non basterebbe farne due nuove ogni giorno da qui all’eternità! Anche se ammetto che spesso sorrido quando vedo ricette che sul blog ho rendendomi conto che ne ho pubblicate oltre seicento di ricette.

Sono di corsa in questo mercoledì di sole per cui vi lascio alla ricetta consigliandovi caldamente di provarla.

pancakes al basilico e parmigiano

Ingredienti:

circa 10 pancakes

200 gr di farina

1 uovo

100 gr di parmigiano grattugiato

230 ml di latte

1 cucchiaino di lievito

basilico a piacere

sale e pepe

burro per la padella

1 In una ciotola riunite la farina, il lievito e il parmigiano.

2 Aggiungete il latte e l’uovo mescolando.

3 Lavate il basilico, asciugatelo e mettetelo spezzettato nell’impasto, regolate di sale e pepe, mescolate.

4 Ungete con il burro una padella antiaderente, quando è ben calda, due minuti circa, versate mezzo mestolo di composto, lasciate cuocere fino a che non compariranno in superficie delle bolle, aiutandovi con una spatola girate il pancake, lasciate cuocere ancora un minuto abbondante.

5 Procedete nello stesso modo fino al termine del composto.

colazioni salate/ contorni/ Lievitati

Pizza umbra

pizza umbra

Puristi della tradizione, umbri all’ascolto, maniaci della precisione, lo so, lo so, lo so, non è questa la forma tradizionale della pizza umbra, non avevo lo stampo giusto, verrebbe da dire il risultato non cambia, vero, quanto meno in termini di sapore.

Vero anche che messa così verrebbero stravolte migliaia di ricette che si connotano anche per la forma, vedi un cannolo siciliano, un panettone, i muffin, un hamburger ecc….sorvoliamo e pensiamo alla bontà di questa pizza.

Un profumo divino già in forno, dopo la tentazione di addentarla subito, quella crosticina in superficie, quel tripudio di formaggi, a me se non fosse chiaro, piace da matti. Ho preso una ricetta a caso dal web, so che ne esistono diverse versioni, con formaggi differenti, l’utilizzo dello strutto, dei salumi ecc….per essere la prima volta che la faccio e avendo deciso ieri direi che sono soddisfatta.

Le foto sono ruspanti, molto caserecce nello stile, con tutte quelle briciole che non dovrebbero vedersi, poco set, tanta fretta di addentare, ne ho fatte diverse ma alla fine mi sono piaciute queste un po’ se vogliamo disordinate, poco da food blogger.

Buona Pasqua a tutti!

 

pizza umbra

Ingredienti:

500 gr di farina

4 uova

1 bicchiere di latte

1 bicchiere di olio

100 gr di pecorino grattugiato

150 gr di parmigiano grattugiato

150 gr di emmenthal

20 gr di lievito di birra fresco o secco (io secco)

sale e pepe.

 

pizza umbra

1 Mettete tutti gli ingredienti a parte l’emmenthal nella planetaria o in una ciotola, impastate fino a ottenere un composto omogeneo, disponete nello stampo, ideale sarebbe uno stampo da diciotto cm alto, se fosse basso potete metterci attorno in altezza della carta forno perchè contenga la lievitazione. Altrimenti utilizzate uno stampo qualsiasi che sia un po’ alto perchè cresce.

2 Disponete l’emmenthal tagliato a cubetti nell’impasto con le dita. Coprite e fate lievitare almeno due ore coperto.

3 Accendete il forno alla massima potenza, lasciate che si scaldi bene poi scendete a 190 gradi, infornate, nello stampo a silicone che ho usato non ho imburrato se ne utilizzate uno di alluminio, imburratelo, cuocete per circa 40-45 minuti, deve risultare ben dorata, fate intiepidire prima di sfornare.

 

colazioni salate/ Dal mondo

Pancake al salmone

pancake insieme al salmone

Eccoci entrati nel mood natalizio, tre settimane per regalarvi qualche idea, spunto per la vostra tavola, a casa mia non ci sono tradizioni particolari, di solito c’è la lasagna e fra carne e pesce sicuro carne, io preferirei pesce ma la maggior parte delle persone no.

Per il resto ogni anno si inventa qualcosa di nuovo, si rispolverano grandi classici, esperimenti ben riusciti o semplicemente si assecondano i propri gusti, onestamente mi piace di più rispetto a un menù standard o mai senza, così ogni anno c’è la sorpresa.

Questi pancake un’idea semplicissima che potete anche variare negli ingredienti, io volevo terminare un barattolo di mascarpone aperto, mai fatti prima con il mascarpone e neppure con gli albumi montati a dire il vero, sono molto soffici, a me l’impasto è piaciuto parecchio.

Perfetti per una colazione salata, un brunch ma anche aperitivo, antipasto o anche solo come pane, la colazione salata è l’utilizzo che preferisco, ogni tanto mi piace l’idea delle uova, avocado, salmone, bacon, altri salumi, french toast, croque madame, le feste sono un buon momento per godersela.

 

pancake con il salmone

 

Ingredienti:

180 gr di farina

1/2 cucchiaino di bicarbonato o lievito

3 uova a temperatura ambiente

125 gr di mascarpone

250 ml di latte

sale

salmone affumicato in abbondanza

 

pancake al salmone

1 Separate i tuorli dagli albumi, mescolate i tuorli con il latte.

2 Unite la farina e il bicarbonato setacciati, mescolate con una frusta.

3 Unite il mascarpone, regolate di sale, amalgamate bene.

4 Montate a neve gli albumi, uniteli delicatamente al composto aiutandovi con una spatola, incorporateli mescolando dal basso verso l’alto.

5 Ungete con del burro una padella antiaderente, lasciate che si scaldi poi versate mezzo mestolo di composto, lasciate cuocere fino a che non risulteranno i bordi compatti e delle bollicine in superficie, a quel punto aiutandovi con una spatola girate il pancake  e lasciate cuocere per ancora un minuto o due, proseguite nello stesso modo fino al termine del composto.

6 Presentateli con il salmone affumicato e se volete creme fraiche.

colazioni salate/ Patate

Waffle di patate con prosciutto

waffle con le patate e prosciutto di parma

Solitamente per me la colazione è dolce ma non disprezzo quella salata, ogni tanto anzi, è bello anche variare spezzare la routine. I waffle mi piacciono molto, mi sono fatta regalare la piastra qualche anno fa e da allora mi diletto a inventarne di nuovo, cambiare una farina, aggiungere yogurt, frutta secca, prepararli salati!

Con le patate sono molto soffici e il sapore non è invadente, volutamente ho pensato di gustarli con il prosciutto di Parma dal sapore inequivocabile, dolce ma deciso, saporito ma mai eccessivo.

Cosa dire che non sia già stato detto e celebrato di questo alimento noto in tutto il mondo? una dop (denominazione di origine protetta) che esalta la carne italiana, solo maiali nati allevati e lavorati in Italia in alcune zone precise del nord Italia.

Ho avuto il piacere di visitare il salumificio Bedogni, una distesa infinita di prosciutti, davvero affascinante come affascinante è ascoltare come viene prodotto, conoscere tutti i passaggi dalla salatura alla stagionatura, dal lavaggio al momento in cui viene impresso il marchio.

Entrare nel vivo della realizzazione di un prodotto che poi mettiamo sotto i denti trovo sia sempre molto interessante, specie quando si parla di carne e salumi, tema oggi molto discusso e ricco di interpretazioni.

Ho avuto modo anche di assaggiare il Prosciutto di Parma abbinato al Sake’, ho scoperto un mondo, io come tanti vivevo di luoghi comuni su questa bevanda ma quando a raccontarla e fartela degustare è un esperto capisci quante cose non sai e quanto sia un mondo ricco di storia, aneddoti e peculiarità.

Altro abbinamento con birra artigianale del birrificio Amarcord di Rimini, immancabile nel piatto anche il mio grande amore il Parmigiano Reggiano di diverse stagionature, divino!

Se capitate nella zona di Parma e dintorni non potete non fare una sosta in qualche salumificio per gustare ovviamente il prosciutto ma anche per farvi raccontare come viene prodotto, i numeri che lo contraddistinguono e le caratteristiche.

Per tutte le info:

  • salumificio Bedogni www.bedogniegidio.it
  • sake’ www.laviadelsake.it
  • birra Amarcord www.birra amarcord.it

 

waffle alle patate con prosciutto

 

Ingredienti:

per circa 8/10 waffle (dipende dalla piastra)

175 gr di farina

100 gr di burro

2 uova

250 ml di latte

1 patata lessa media

1 bustina di lievito

sale pepe

Prosciutto di Parma quantità a piacere

 

waffle con patate nell'impasto e prosciutto

 

1 Sciogliete il burro.

2 Separate i tuorli dagli albumi, montate i secondi a neve ferma.

3 Schiacciate la patata nello schiacciapatate.

4 In una ciotola riunire la farina, il lievito, sale, pepe e la patata, amalgamate.

5 In un ‘altra ciotola sbattete i tuorli con il latte e il burro (non troppo caldo).

6 Versate il composto liquido in quello secco, mescolate delicatamente.

7 Unite con una spatola incorporando dal basso verso l’alto gli albumi.

8 Preparate i waffle secondo le indicazioni della vostra piastra, serviteli con il prosciutto.

colazioni salate

French toast al bacon

french toast, dal mondo, colazione salata, uova, bacon, salumi

Ogni tanto una colazione super energetica, super calorica, super buona ci vuole!

Il french toast un toast farcito e fritto, ho scelto la versione salata per cambiare un po’, bacon e un formaggio che avevo in casa, uovo e pangrattato, dieci minuti scarsi per prepararlo e cuocerlo.

Devo dire che lo preferisco dolce, con la marmellata di lamponi, fragole, frutti di bosco o ancora meglio con il cioccolato, magari con della cannella o della vaniglia, squisito anche con la frutta fresca.

So che i miei amici diranno -certo che tu fai delle super colazioni, quando ci inviti?-. Ecco, credo sia la quarta volta che lo mangio e la seconda che lo cucino, in vita mia, quindi calmatevi che normalmente le mie colazioni sono con le fette biscottate, ogni tanto con la marmellata.

E’ arrivato il freddo, a me piace, ed è preludio al Natale, ve lo dico fra poco entriamo nel tunnel delle ricette natalizie e le idee regalo, amo questo momento dell’anno!

french toast, dal mondo, colazione salata, bacon, salumi, uova

Ingredienti:

per due persone

6 fette di pane da sandwich

50 gr di bacon a fette

30 gr di formaggio (io Fontina)

2 uova

pangrattato

olio per friggere

french toast, bacon, salumi, uova, dal mondo, colazione salata

1 Disponete tre fette di pane su un tagliere, farcite con il bacon e il formaggio, sovrapponete una seconda fetta di pane, preparate il secondo toast.

2 In un piatto sbattete due uova, immergetevi il toast passandolo bene nell’uovo.

3 Passate il toast nel pangrattato, copritelo bene tutto.

4 Friggete  i toast in una padella con dell’olio ben caldo, prima di girarlo fategli formare una bella crosticina, sarà pronto quando risulterà ben dorato da entrambe le parti. Regolate di sale, servite subito.

french toast, dal mondo, colazione salata, uova, bacon, salumi

 

colazioni salate

Pancakes ai fichi e speck

pancake, colazione salata, salumi, speck, frutta, fichi, dal mondo

pancake, colazione salata, salumi, speck, frutta, fichi, dal mondo

 

Signore e signori questo è il post numero 400!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lo ripeto, 400! Son tanti, tantissimi, se mi chiedete di elencarvi metà delle ricette non ne sarei in grado eppure le ho pensate, cucinate, fotografate e ovviamente mangiate.

In quasi tre anni (manca poco a questo traguardo), quattrocento ricette sono un bel patrimonio, un bottino ricco di soddisfazioni, qualche delusione, qualche pasticcio, idee, esperimenti, ispirazioni, improvvisazione, costanza, dedizione, cura, fantasia e tanto altro.

Il mio blog è qualcosa a cui difficilmente potrei rinunciare, certo si dice che nella vita ci si abitua a tutto, potrei accettare la sua assenza, chiusura ma sarebbe durissima, sono così abituata a scrivere, rispondere ai commenti, caricare le foto, pensare alle ricette, improvvisare set, desiderare un piatto, uno stampo, una tovaglietta mentre sono in giro, ritrovarmi a dire – questo sarebbe perfetto per il blog-.

Festeggio, si fa per dire, con una ricetta che racchiude diverse passioni, la colazione in primis, salata che non mi capita spesso di fare ma che gradisco molto, lo speck per cui ho una vera e propria passione, l’abbinamento dolce/salato che regala sempre grandi soddisfazioni, ammetto però di non amare troppo i fichi, buoni ma senza esagerare.

Buon week end!

fichi, frutta, pancake, colazione salata, salumi, speck, dal mondo

Ingredienti:

200 gr di farina

100 gr di zucchero

1 uovo

mezzo cucchiaino di lievito

200 ml di latte

4 fichi

speck

burro per la padella

fichi, frutta, speck, salumi, colazione salata, pancake, dal mondo

1 Sbattete l’uovo con lo zucchero, aggiungete la farina e il lievito, e il latte a filo, mescolate con una frusta. Sbucciate due fichi, tagliateli a pezzetti e uniteli alla pastella mescolando.

2 Imburrate e scaldate una padella antiaderente, versate mezzo mestolo (le dimensioni decidetele voi), lasciate cuocere fino a che in superficie non compariranno delle bolle, aiutandovi con una spatola giratelo e lasciatelo cuocere un altro minuto/due, proseguite nello stesso modo fino a terminare la pastella.

3 Servite i vostri pancakes con lo speck.

fichi, frutta, salumi, speck, colazione salata, pancake, dal mondo

colazioni salate

Pancakes alle zucchine e robiola

pancake, zucchine, robiola, formaggio, verdure, colazione salata, antipasto

Versione salata dei pancakes,  con zucchine e robiola, perfetti a colazione se avete voglia di piatti salati, buoni con i salumi o altri formaggi, ideali per un brunch (con salmone e aringhe eccellenti) ma anche come aperitivo da accompagnare con altre verdure o qualche salsina.

Amo molto i pancakes perchè li prepari con tanti ingredienti diversi, che sia frutta fresca o secca, cioccolato, miele, sciroppi, yogurt e altro, divertente giocare anche con la farine, con le spezie o le erbe aromatiche, dolci o salati che siano si conservano diversi giorni, spesso li surgelo e li tiro fuori la sera prima per gustarli a colazione o per i pasti come pane.

Economici, si preparano in fretta, la crosticina che formano mentre sfrigola il burro è divina, tondi e si sa tutti i cibi tondi mettono il buon umore, profumano di confortevole, dalle polpette ai donuts, dalla pizza alla classica crostata.

Ode ai pancakes e quest’ultimo giorno di giugno, buona giornata!

pancake, zucchine, verdure, robiola, colazione salata, antipasto, formaggio

Ingredienti:

2 zucchine medie

100 gr di robiola

2 uova

100 ml di latte

un pizzico di lievito

180 gr di farina

2 cucchiai di parmigiano grattugiato

sale

pepe

1 noce di burro

pancake, zucchine, robiola, formaggio, verdure, colazione salata, antipasto

1 Lavate e spuntate le zucchine, con una mandolina tagliatele a julienne.

2  Separate i tuorli dagli albumi, mescolate la robiola con i tuorli, amalgamate, unite le zucchine.

3 Unite il latte, la farina, il lievito, il parmigiano, regolate di sale e pepe, amalgamate.

pancake, dal mondo, zucchine, robiola, formaggio, colazione salata, antipasto

5 Montate a neve gli albumi, uniteli al composto delicatamente.

6 Scaldate una padella antiaderente, unite la noce di burro, versate trequarti di mestolo di composto, fate cuocere per due minuti, aiutandovi con una spatola girate il pancake e continuare la cottura per altri due minuti, proseguite fino al termine del composto.

pancake, colazione salata, verdure, zucchine, antipasto, robiola, formaggio,

 

pancake, zucchine, verdure, colazione salata, robiola, formaggio, antipasto

colazioni salate

Croque Madame

colazione salata, toast, francia, dal mondo, formaggio, prosciutto, uovo

colazione salata, toast, francia, dal mondo, formaggio, prosciutto, uovo

Italia/Francia una sfida infinita o forse potremmo dire una sana rivalità? un rapporto fra cugini? un ribadire continuo -siamo meglio noi-?

Valentino, Armani, Versace la moda italiana celebre nel mondo o Coco Chanel e Christian Dior, altrettanto noti?

Dilemma non da poco meglio i vini italiani o quelli francesi, Langhe, Monferrato, Chianti, Valpolicella o Borgogna, Bordeaux, Champagne? (nel dubbio bevo entrambi…).

Pizza, pasta e gelato prelibatezze uniche per noi, nostri marchi di fabbrica famosi in tutto il mondo o crepes, tarte tatin, baguette, paris brest?

E cosa vogliamo dire di Berlino 2006, finale del mondiale Italia/Francia, gloriosamente vinta da noi ma che viene ricordata anche per la testata di Zidane a Materazzi?

Se parliamo di cinema, meglio la croisette di Cannes, vista mare, tappeto rosso o l’incantevole Venezia, con i canali, le gondole, la sua bellezza?

Roma caput mundi con la sua storia, i suoi resti, le rovine, meraviglie come il Colosseo, il Pantheon, le terme di Caracalla, fontana di Trevi? Parigi, ritenuta la città più romantica del mondo, luogo imperdibile da almeno una volta nella vita con le passeggiate lungo la Senna ammirando Notre Dame, la maestosità della torre Eiffel, i negozi lungo gli Champs Elysees, il Louvre, i giardini di Versailles?

Dilemma millenario che ci terrà sempre compagnia, mentre gli altri ci pensano prepariamo il croque madame, una non ricetta che si prepara in dieci minuti scarsi, veloce, semplice e regala tanta soddisfazione a colazione o per il brunch ma anche come piatto unico!

In un’altra puntata il croque Monsieur.

dal mondo, toast, uova, prosciutto, formaggio, francia, colazione salata, brunch

 

Ingredienti:

per due persone

4 fette di pane grandi (tipo a cassetta)

2 fette abbondanti di prosciutto cotto

4 fette di Emmenthal

2 uova

erba cipollina

sale

francia, dal mondo, toast, prosciutto, formaggio, uova, colazione salate

1 Preparate  i toast farcendo due fette di pane con il formaggio e il prosciutto, richiudetele.

2 Mettete un foglio di carta forno su una teglia, infornate in forno già caldo a 200 gradi per cinque minuti, dopo i cinque minuti altri due minuti con il grill.

3 Nel mentre cuocete due uova al tegamino in una padella antiaderente, salate (se volete mettete anche il pepe).

4 Lavate e asciugate qualche stelo di erba cipollina, tritateli grossolanamente.

5 Componete il vostro croque madame mettendo i toast ben caldi direttamente sul piatto dove lo mangerete, adagiatevi delicatamente l’uovo, decorate con erba cipollina, servite subito caldo.

francia, dal mondo, colazione salata, uovo, formaggio, prosciutto, toast

colazioni salate

Waffle con salmone

colazioni salate, pesce, erbe, dal mondo

aneto, erbe, colazioni salate, pesce, dal mondo

Colazione amore mio, oggi salata, ogni tanto fa bene cambiare abitudini, provare sapori diversi, senza contare che i waffle mi son sempre piaciuti, soprattutto sommersi di cioccolato e mangiati per strada, non in Italia ma in Olanda, Belgio, a Parigi.

Avendo la macchina per prepararli ci vuole veramente poco tempo per gustarli, la pastella si realizza in dieci minuti, un po’ di riposo in frigorifero e poi a tavola con salumi, formaggi, marmellate, composte, sciroppi o quello che preferite.

Anno nuovo, nuove sfide, quest’anno devo assolutamente provare a fare le meringhe, non ho mai tentato ma le ho sempre considerate ostiche, ammetto che non mi piacciono particolarmente, troppo dolci, due morsi e va bene così; altro progetto le brioche, sto studiando, i tempi, le temperature, la lievitazione, non vedo l’ora.

Poi i cannoli siciliani, anche questa ricetta è sotto osservazione, so che deciderò all’improvviso, un giorno mi alzerò e mi metterò al lavoro senza troppo pensarci, senza prepararmi giorni prima. Ci son altre ricette che vorrei provare, mi riferisco a preparazioni che vedo complicate, non  a ricette in generale perchè in questo caso ne ho milioni da sperimentare, ma al momento non le ricordo.

A ognuno le sue sfide, progetti, prove!

colazioni salate, pesce, erbe, dal mondo

Ingredienti:

circa 3 waffle

2 uova

250 ml di latte

1 bustina di lievito

100 gr di burro

170 gr di farina

sale

pepe

qualche fetta di salmone

aneto

50 gr di formaggio spalmabile

latte q.b.

dal mondo, colazioni salate, erbe, pesce, aneto

1 Sciogliete il burro. Separate i tuorli dagli albumi, montate i secondi a neve.

2 In una ciotola riunite la farina, il lievito, sale e pepe.

3 In un’altra ciotola il latte e i tuorli. Mescolate con una frusta, unite al composto secco e amalgamate.

4 Unite delicatamente gli albumi montati, mettete a riposare la pastella per almeno mezzora in frigorifero.

5 Preparate la crema al formaggio lavorando il formaggio spalmabile con il latte, trovate la consistenza che preferite, densa o liquida, unite le foglie di aneto lavate, asciugate e ridotte a pezzetti, mescolate.

6 Preparate  i waffle seguendo le istruzione della vostra piastra, serviteli caldi con la crema di formaggio e il salmone.

pesce, colazioni salate, erbe, dal mondo