colazioni salate/ contorni/ Dal mondo/ Patate

Lefse di patate

lefse

Conoscete il lefse? Si tratta di un tipico pane norvegese di origini piuttosto recente preparato con patate, potrebbe essere paragonato a una sorta di piadina o crespella per intenderci.

Nei paesi scandinavi si mangia spesso con formaggio spalmabile, salmone, uova, aringa, per noi oltre che così, lo si potrebbe considerare una specie di pane, da accompagnare a verdure o da farcire, in realtà sta all’estro di ognuno trovare la modalità preferita per gustarlo.

Può essere farcito come se fosse un panino, una crepes, una crespella, dolce o salata, il sapore si presta a entrambi i tipi di farcitura, buono a temperatura ambiente ma anche scaldato per esempio con ricotta e spinaci, formaggio e prosciutto, freddo con panna acida e salmone, avocado, tonno.

Era da tempo che volevo provarlo, avevo conservato la ricetta da un ritaglio di una rivista e ora che cerco di preparare piatti semplici ma di sostanza credo calzi a pennello, oltretutto con le patate si va sempre sul sicuro.

Ennesimo week end di quarantena, teniamo duro!

 

lefse

 

Ingredienti:

500 gr di patate

140 gr farina

80 ml di panna (io avevo quella in cartone non fresca, questo per dire che va bene anche non fresca)

30 gr burro

20 gr zucchero

sale

1 Lessate le patate, sbucciatele e schiacciatele quando sono ancora calde.

2 Unite il burro a pezzetti, mescolate fino a che si sarà ben sciolto e amalgamato.

3 Una volta freddo unite alle patate la farina, la panna, lo zucchero e il sale, mescolate fino a ottenere un composto omogeneo.

4 Formate delle palline di impasto di circa 50 gr, pesatele una a una.

5 Schiacciatele dandogli la forma di un disco alto 3 mm (se volete anche di più, lo farete cuocere un minuto in più).

6 Scaldate una padella antiaderente, unite o olio o burro, poco non in grandi quantità giusto da ungere la padella, cuocete i vostri dischi di patate uno alla volta circa tre minuti per lato. Gustateli come preferite caldi, tiepidi, come pane, farciti ecc…

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    Caterina Maggesi
    17 Aprile 2020 at 16:37

    Ciao Lilli!
    Oggi ho portato dei biscottini in ufficio usando proprio la tua scatola… già ti ho pensata!
    Se poi in penuria di farina e lievito mi proponi una ricetta addirittura NORVEGESE.. … continuerò a pensarti per tutto il week end (ed entro la fine proverò anch’io la ricetta!)
    (in Norvegia ci sono stata in viaggio di nozze e più di una volta ho ponderato di emigrarci)
    Un abbraccio virtuale!

    • Reply
      Elisabetta Lecchini
      23 Aprile 2020 at 18:32

      ciao caterina, scusa il ritardo nella risposta, non sono stata in norvegia ma sarei molto felice di andarci, amo i paesi del nord, negli altri svezia, finlandia, danimarca sono stata più volte, un abbraccio virtuale anche a te

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.