Browsing Category

DOLCI

DOLCI

Torta al cioccolato mandorle e ciliegie

torta al cioccolato ciliegie e mandorle

Il mio frutto preferito, credo in assoluto, le ciliegie, possibilmente grandi, scure, succose.

Potrei fare indigestione e in effetti ci sono andata vicino più volte.

Le aspetto ogni anno con trepidante attesa, costano una cifra spropositata ma per fortuna e purtroppo la loro stagione dura poco, un mese poco più, durasse fino a settembre dovrei aprire un mutuo….

Ho visto questa torta da Valentina del blog Profumo di cannella e cioccolato, un super super blog con tante idee dolci e salate, semplici, fattibili per chiunque, tanta varietà e foto meravigliose, ho preso ispirazione da lei cambiando alcuni ingredienti.

Ve la consiglio vivamente, profumata, soffice, cioccolatosa, il contrasto fra il cioccolato e le ciliegie è divino, la mandorla in lamelle regala un po’ di croccantezza, la definirei rustica ma sontuosa, è venerdì correte  a prendere gli ingredienti necessari e preparatela. Buon fine settimana.

 

torta al cioccolato con mandorle e ciliegie

 

Ingredienti:

130 gr di farina

70 gr di farina di mandorle

1 bustina di lievito

100 gr di cioccolato fondente

130 ml di latte

2 uova

120 gr di zucchero

80 ml di olio di semi

250 gr di ciliegie denocciolate

100 gr di mandorle a lamelle

 

torta al cioccolato mandorle e ciliegie

 

1 Sciogliete il cioccolato e il latte  a bagnomaria.

2 In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero fino a rendere il composto chiaro e spumoso.

3 Unite l’olio, amalgamate.

4 Setacciate la farina e il lievito, uniteli poco alla volta al composto alternandoli con il latte, mescolate fino a ottenere un composto omogeneo.

5 Imburrate uno stampo a cerniera diametro 22 o anche meno, accendete il forno a 180 gradi, mentre si scalda versate il composto, distribuite sulla superficie le ciliegie e le mandorle, infornate per circa 40 minuti, sfornate e lasciate raffreddare.

Rispetto alla ricetta di Valentina ho eliminato il cacao, sostituito parte della farina con quella di mandorle, aggiunto un po’ di zucchero.

Creme/ DOLCI

Curd alle fragole

curd di fragole

Una crema facile facile, qua trovate altre versioni con diversi tipi di frutta.

Direi che è buona sempre, da sola mangiata a cucchiaiate, spalmata sul pane, con un po’ di panna montata, per farcire una torta, sui biscotti, è piuttosto calorica quindi l’opzione semplicità per me è la migliore, per me con il pane!

La frutta si presta sempre a tante varianti, io la adoro molto con il salato, dai classiconi come pere e parmigiano, pollo all’arancia, arrosto con le castagne ecc….a piatti più insoliti, pochi giorni fa per esempio ho visto una sorta di arrosto con le nespole avvolte nel lardo, mi ispira parecchio.

Mi piace da sola ma anche macerata, marinata, in versione confettura, con i pezzi e non, con la carne, con i salumi, frullate in mood frappè, in insalata, amo molto l’abbinamento feta anguria, pesca pollo, albicocca rosmarino, ribes, frutti di bosco carne, melone tonno fresco, avendo voglia e tempo ci sarebbe da sperimentare all’infinito.

Quest’estate vi proporrò qualche idea carina e veloce da realizzare, ormai, almeno io, comincio a cercare ricette semplici, veloci, buone, si sta ancora bene ma in un attimo ci ritroveremo a trenta gradi, non sono fra coloro che friggono, usano il forno o i fornelli a lungo, capita ma non spesso.

Oggi pomeriggio dovrei andare in montagna, non mi pare vero! Buon week end!

 

curd alle fragole

 

Ingredienti:

500 gr di fragole

4 uova

120 gr di burro

170 gr di zucchero

 

curd alle fragole

 

1 Lavate bene le fragole, togliete la parte verde, tagliatele a pezzetti e mettetele con lo zucchero in una casseruola a sponde alte a fuoco medio, cuocete fino a che lo zucchero non si sarà sciolto poi frullate con il mini pimer, lasciate intiepidire.

2 Unite il burro tagliato a pezzetti e un uovo alla volta, prima di aggiungere l’altro amalgamate bene al composto.

3 Accendete il fuoco con fiamma moderata, mescolate e lasciate cuocere fino a che il composto andrà ad addensarsi, spegnete quando cominciano a comparire le prime bolle, trasferite nei barattoli di vetro, fate raffreddare, riponete in frigorifero, si conserva circa una settimana/dieci giorni.

DOLCI

Crostata al rabarbaro e lamponi

crostata con rabarbaro e lamponi

Prima volta in assoluto che cucino il rabarbaro, credo di averlo mangiato si e no due volte; a Milano non è facile trovarlo, nei supermercati mai visto e anche fra i mercati agricoli, piccoli produttori mai trovato, stavolta appena l’ho visto subito l’ho preso, ovviamente senza aver idea di come prepararlo.

Ho visto che si può utilizzare anche per ricette salate ma come prima volta ho optato per un dolce, il classico dei classici curiosando su google ho visto che è il crumble, subito dopo la marmellata, io dopo aver visitato diverse pagine ho scelto una torta che poi ho adattato agli ingredienti che avevo.

A me è piaciuta ma credo sia un sapore che non a tutti piace, un po’ amarognolo, particolare, non invasivo comunque, sicuro un ‘idea diversa dal solito, peraltro realizzabile per poche settimane perchè poi il rabarbaro scompare.

Penso che questo week end starò a casa, in giro nei fine settimana c’è tanta gente e anche se la voglia di verde è tanta, la gente è troppa quindi non uscirò o lo farò solo se mi serve qualcosa, ancora mi fido a stare in luoghi affollati, anche perchè a Milano le mascherine (obbligatorie), più della metà della gente le porta sul mento, attaccate a un orecchio, con il naso fuori, vi auguro buon fine settimana.

 

crostata ai lamponi e rabarbaro

 

Ingredienti:

per la frolla:

230 gr di farina

80 gr di zucchero a velo

1 uovo + 1 tuorlo

125 gr di burro

per il ripieno:

250 gr di rabarbaro

125 gr di lamponi

1 yogurt magro da 125 ml

100 gr di mascarpone

100 gr di zucchero

1 uovo

 

crostata al rabarbaro e lamponi

 

1 Preparate la frolla lavorando insieme tutti gli ingredienti, in pochi minuti dovrete ottenere una pasta compatta e omogenea, mettete a riposare in frigo una mezzora.

2 Nel mentre lavate il rabarbaro, togliete le estremità, togliete i filamenti con un pela patate (come si fa per il sedano), tagliatelo a pezzetti.

3 Lavate i lamponi, asciugateli.

4 In una ciotola sbattete il mascarpone con lo yogurt, usate una frusta a mano, unite poi lo zucchero e l’uovo.

5 Accendete il forno a 220 gradi, imburrate uno stampo da crostata, stendete un terzo della pasta, altezza 5mm, direttamente con le mani, livellate i bordi perchè siano pari. Deve avanzarvi un pezzo di pasta per fare le strisce per la superficie.

6 Distribuite sulla superficie della crostata la frutta poi versate il composto liquido.

7 Preparate con la pasta avanzate le strisce di frolla da incrociare sulla torta, infornate per trenta minuti, i bordi dovranno risultare ben dorati, lasciate raffreddare del tutto prima di sfornare.

DOLCI

Torta al mascarpone e fragole

torta al mascarpone con fragole

La torta più umida, soffice, morbida del mondo, si scioglie in bocca.

Veramente semplice, a prova di chiunque, pochi ingredienti mischiati in dieci minuti scarsi per una torta diversa dal solito e con frutta di stagione.

Ovviamente potete replicarla all’infinito cambiando il tipo di frutta, ottima anche con uva, pesche, albicocche, frutti di bosco ecc….o con gocce di cioccolato, noci, nocciole, mandorle.

Sono giornate strane queste, in bilico fra l’abitudine alla quarantena con i suoi ritmi, silenzi, orari, tempi, e il domani ormai imminente in cui sembra che almeno una passeggiata potremo farla, comprare un vestito o un paio di scarpe. Non credo cambierà tantissimo almeno all’inizio ma l’idea di poter uscire per fare due passi mi elettrizza, è la cosa che più mi manca per di più nella stagione migliore per stare fuori, quando il sole scalda, la natura rinasce e il caldo ancora non è opprimente.

Voi come state vivendo questo periodo? Che fate? Cosa cucinate? Fatemi sapere!

 

torta con fragole e mascarpone

Ingredienti:
500 gr di fragole
200 gr di farina
3 uova
150 gr di zucchero
250 gr di mascarpone
1 bustina di lievito
burro per la tortiera
sale
torta al mascarpone e fragole
1 Sbattete le uova con 140 gr di zucchero, fino a ottenere un composto spumoso e chiaro, unite il mascarpone, mescolando, aggiungete un pizzico di sale, il lievito e la farina setacciata.
2 Lavate le mele, togliete l’estremità con le foglie, tagliatele a pezzetti grossolanamente, aggiungetele all’impasto, amalgamate.
3 Accendete il forno a 180 gradi, imburrate una tortiera per bene e versate l’impasto, livellate la superficie, disponete a caso alcune fragole, cospargete con lo zucchero rimasto, cuocete per 55 minuti.
DOLCI

Torta al caramello salato ganache e pistacchi

torta al caramello salato ganache e pistacchi

La mia è stata una Pasqua sobria a tavola, niente piatti della tradizione, niente primi, secondi, contorni, se vi dico cosa ho mangiato vi deprimete ma onestamente andava bene così. I giorni sono tutti uguali, se mi va di preparare una bella torta posso farlo in qualsiasi momento indipendentemente da che giorno sia, torta o primo o quel che volete.

Complice anche che nei giorni precedenti a Pasqua le code ai supermercati erano infinite, ho deciso di non puntare sul cibo ma nell’avere un bel libro da leggere al sole, sole che entra dalla finestra, nessun giardino o terrazza ahimè.

Questa torta l’ho preparata venerdì, avevo della frolla in freezer, da tempo volevo preparare il caramello salato, la panna scadeva quel giorno, la granella di pistacchi erano mesi che dovevo utilizzarla. Una signora torta per essere frutto di mix di ingredienti più o meno pronti.

Sembra complicata ma non lo è basta organizzarsi, la frolla e la ganache si fanno in un attimo, il caramello basta seguire passo passo le indicazioni, questo è stato il mio lusso pre pasquale, voi che avete fatto? Mangiato?

Ingredienti:

per la frolla:

220 gr farina

20 gr cacao amaro

80 gr zucchero

1 uovo + 1 tuorlo

125 gr di burro

per il caramello salato:

225 gr zucchero

85 gr burro a pezzetti

125 ml di panna fresca

mezzo cucchiaino di sale

per la ganache:

250 gr cioccolato fondente

200 ml di panna

 

torta al caramello salato ganache e pistacchi

 

1 Preparate la frolla lavorando insieme tutti gli ingredienti, dovrete ottenere un composto compatto, senza tracce di burro, omogeneo, mettete a riposare in frigorifero.

2 Per il caramello, in una casseruola a sponde alto versate lo zucchero,  portare sul fuoco a fiamma media. Dopo circa due minuti lo zucchero comincerà a sciogliersi. Non allontanatevi mai dalla pentola e cominciate a mescolare lo zucchero in modo da aiutare lo zucchero a sciogliersi in modo omogeneo.

3 Con il passare dei secondi lo zucchero comincerà a sciogliersi. Continuate a mescolare fino a quando sarà sciolto completamente e avrà raggiunto un colore ambrato e una consistenza liquida.

4 Aggiungere il burro a cubetti e mescolare. Fare attenzione perché il caramello comincerà a schizzare a contatto con il burro. Una volta amalgamati completamente gli ingredienti spegnere il fuoco e versare la panna. Mescolare bene facendo attenzione a non scottarsi. Ottenuto un composto omogeneo versare il sale e mescolare. Lasciatelo raffreddare.

5 Accendete il forno a 190 gradi, mentre si scalda imburrate uno stampo, circa 22/24 cm, stendete direttamente con le mani la frolla, livellate bene i bordi, coprite con un foglio di carta forno e fagioli secchi, infornate per 13 minuti, togliete la carta forno e cuocere per altri 13 minuti, sfornate. Lasciate raffreddare.

6 Mentre la frolla si cuoce preparate la ganache sciogliendo a bagnomaria il cioccolato in una ciotola, una volta sciolto unite la panna, mescolate con una spatola fino a ottenere una crema lucida e densa.

7 Una volta che la base della torta è a temperatura ambiente spalmate sulla superficie il caramello salato, bastano due tre cucchiai ma se volete abbondare va bene, versate sopra la ganache fredda, livellate con una spatola, mettete la torta in frigorifero per una mezzora, toglietela spolverate con la granella di pistacchi, servite.

 

torta al caramello salato ganache e pistacchi

 

DOLCI

Crostati agli amaretti e mele speziate

crostata con amaretti e mele speziate

Una torta un po’ inventata, diciamo con quello che ho perchè esco poco e mi rifiuto di stare in cosa parecchio al super per poi entrare e non trovare un’infinita di cose, mi è giù successo due volte, a sto punto solo negozi e mi arrangio con quel che ho.

La frolla agli amaretti l’avevo già proposta, questa una versione adattata alla dispensa attuale, il ripieno niente di più semplice, sola frutta con spezie, naturalmente potete scegliere anche un altro frutto o un mix e le spezie che preferite.

Direi anche un dolce light visto che la farcitura è solo frutta senza uova, latticini, pochissimo zucchero, meglio considerando che stiamo sempre a casa quindi movimento più o meno zero.

Spero che queste ricette semplici, veloci da fare e anche economiche possano esservi utili in questo momento.

 

crostata agli amaretti e mele speziate

 

Ingredienti:

150 gr di farina 00

50 gr farina gluten free

80 gr zucchero

100 gr amaretti

125 gr burro

acqua ghiacciata q.b.

5 mele

mix di cannella, cardamomo, noce moscata, zenzero

una noce di burro

2 cucchiai di zucchero

 

crostata di amaretti e miele speziate

 

1 In una ciotola o nella planetaria versate le farine, lo zucchero, gli amaretti spolverizzati, il burro a pezzetti, cominciate a impastare, man mano aggiungete l’acqua, la pasta sarà pronta quando sarà omogenea e compatta, versate poca acqua alla volta per capire la consistenza. Mettete in frigorifero per un’oretta.

2  Sbucciate le mele e tagliatele a pezzetti, in una padella antiaderente sciogliete il burro, unite le mele, le spezie, circa un cucchiaino di ognuna ma in base ai vostri gusti regolatevi autonomamente, aggiungete lo zucchero, mescolate, lasciate cuocere una ventina di minuti mescolando di tanto in tanto.

3 Imburrate una tortiera a cerniera, distribuite la frolla con le mani, regolate i bordi perchè siano della stessa altezza, versate le mele, livellate la superficie.

4 Cuocete in forno caldo a 200 gradi per circa 40 minuti, sfornate servite tiepida o fredda.

 

DOLCI/ frutta secca/ verdure

Plumcake alle carote e pinoli

plumcale alle carote con pinoli

In questo periodo vi proporrò ricette facili e veloci, magari anche economiche che tanti hanno già problemi lavorativi importanti per cui risparmiare è d’obbligo.

Le mie amiche single o mamme poco amanti della cucina devono trovare il modo di sopravvivere a casa, sfamarsi, sfamare la famiglia, per chi non è abituato gestire tutti i pasti non è semplice, solitamente almeno a pranzo fra asilo, scuola, lavoro non c’è nessuno.

Ecco quindi ricette semplici, alla portata di tutti, preparazioni veloci, questa anche light, spesa bassa.

Potete personalizzare il plumcake come preferite, sostituendo ai pinoli altra frutta secca, mettendo scaglie o gocce di cioccolato, aggiungendo spezie, diminuire lo zucchero e sostituire con il miele, potete glassarlo con glassa classica al cioccolato o bianco ma anche al formaggio.

Anche se sembra una frase ridicola da dire in questo momento buon fine settimana a tutti.

 

plumcake con carote e pinoli

 

Ingredienti:

umidi:
130 gr di zucchero di canna
130 ml di olio di semi di girasole
4 uova medie
250 gr di carote grattugiate
secchi:
240 gr di farina di riso
1 bustina di lievito per dolci
2 cucchiai di pinoli.
1 In una ciotola sbattete le uova con l’olio.
2 Aggiungete lo zucchero, mescolate.
3 Versate la farina e il lievito setacciati, amalgamate per bene.
4 Unite i pinoli e le carote a julienne o grattugiate, mescolate.
5 Imburrate uno stampo da plumcake, distribuite il composto all’interno, infornate in forno a 175 gr ben caldo per 50 minuti.
DOLCI

Salame al cioccolato e riso soffiato

salame al cioccolato e riso soffiato

Il dolce che tutti amano e il più facile al mondo da preparare. Credo sia a prova di tutti imbranati, scettici, chi ha poco tempo, poco da spendere, poca voglia di faticare, è veramente difficile non riuscire a realizzare il salame al cioccolato.

Oltre alla versione classica di cui in realtà esistono svariate versioni, a me è capitato spesso di prepararlo con quel che avevo o in base ai miei gusti, quindi speziato alla cannella o con un mix di spezie, alla ricotta, con biscotti o frutta secca, con pezzetti di cioccolato invece che solo cacao, versione vegana, senza lattosio ecc…

Questo nasce dall’esigenza di finire del riso soffiato che stazionava da tempo in dispensa, già scaduto (non succede niente, anche dopo mesi, se lo utilizzate), c’è anche un po’ di farro soffiato, giusto un cucchiaio.

Per me è un dolce salva vita, nel senso che se avete fretta o amici dei figli a merenda all’improvviso, avete voglia di dolce ma zero intenzione di mettervi a cucinare, è l’ideale, potete metterci quel che volete, si rassoda già in un’oretta, dura a lungo (ma quando mai….), è buono, insomma perfetto!

 

salame al cioccolato al riso soffiato

 

Ingredienti:

120 gr di zucchero

125 di riso soffiato

1 uovo

30 gr di burro

200 gr di cioccolato fondente

zucchero a velo

 

salame al cioccolato con riso soffiato

 

1 Sciogliete a bagnomaria il cioccolato e il burro.

2 Sbattete l’uovo con lo zucchero e unite al composto di cioccolato, mescolate.

3 Unite il riso soffiato, amalgamate.

4 Lasciate riposare una ventina di minuti in cui si andrà rassodandosi, se preferite mettete in frigorifero per una mezzora.

5 Prendete dell’alluminio o carta forno, stendete il composto dandogli la forma di salame, chiudete ai bordi (come se fosse una caramella), riponete in frigo almeno un paio d’ora.

6 Togliete dal frigorifero, spolverate di zucchero a velo, tagliate a fette. Conservate in frigo per una settimana.

 

DOLCI

Frittelle alla ricotta e cannella

fritella alla ricotta con cannella

Udite udite, questo è il primo dolce di carnevale che pubblico sul blog! Ci sono oltre settecento ricette e questo è in assoluto il primo, misteri della vita, non saprei dirvi perchè, a me friggere piace pure.

Niente chiacchiere o tortelli vuoti o con la crema, niente mascherine, stelle filanti di pasta, ho optato per due gusti che amo molto e si sposano benone insieme, la ricotta e la cannella.

Ammetto che a me piace pure mascherarmi, non mi capita da secoli di andare a una festa con travestimento ma se capitasse ne sarei felice, ho sempre amato pensare al vestito, realizzarlo io con stoffe, trucchi, vestiti, un pezzo preso da una parte, uno dall’altra ecc….ovviamente niente banalità, deve essere qualcosa di originale, divertente.

Ahimè non succederà manco quest’anno di girare mascherata per cui buttiamoci sui fritti!

 

fritella_ricotta_cannella

 

Ingredienti:

250 gr di ricotta fresca (io di capra)

140 gr di farina

2 cucchiai di cannella

1 uovo

65 gr di zucchero

mezzo cucchiaino di lievito per dolci

 

ricotta cannella e ricotta

 

1 Sgocciolate bene la ricotta.

2 Riponetela in una ciotola con la cannella, l’uovo, il lievito, lo zucchero, amalgamate per bene, dovete ottenere un composto compatto e omogeneo.

3 Poco alla volta unite la farina sempre mescolando, dovrete ottenere un composto ben amalgamato.

4 Mettete a scaldare abbondante olio in una padella antiaderente, una volta ben caldo, infarinatevi le mani e formate delle palline grandi poco meno di una noce, immergetele nell’olio caldo, lasciate cuocere circa cinque minuti, girandole a metà cottura, dovranno risultare ben dorate.

5 Sgocciolatele su un foglio di carta assorbente, se volete spolveratele di zucchero a velo o di canna, servite subito o tiepide.

Creme/ DOLCI/ frutta secca

Crema alle nocciole

crema alle nocciole

Sapete che amo il cioccolato oltre misura, tante volte ho espresso il mio amore per le creme spalmabili, il piacere di provarne sempre di nuove, confrontarle fra loro, fra quelle commerciali poche mi piacciono davvero, le vere chicche sono fra quelle artigianali prodotto da aziende agricole, nei monasteri, da piccoli negozi con cucina.

Le compro, ammetto sempre quando ne scovo una nuova ma prepararle in casa mi piace, non sempre hanno soddisfatto i miei gusti, a volte troppo dolci, altre volte troppo dense o con un retrogusto amaro di frutta secca.

Oggi vi propongo questa, la ricetta non è mia ma di una amica blogger pugliese Aurelie del blog Atelier du fantastique, l’ho vista da lei su Instagram e subito ho salvato la ricetta, cosa dire? Mi è piaciuta parecchio, ben equilibrata, si sentono le nocciole ma non prevaricano, dolce ma il giusto, consistenza perfetta, non liquida ma neanche densa.

Ve la consiglio, così come vi invito a fare un giro sul blog di Aurelie, tutti ma soprattutto chi è celiaco, troverete tante ricette buone, gustose, valide alternative, ho amici celiaci che patiscono parecchio, non sanno mai cosa mangiare, dicono di essere molto limitati, non ne dubito ma ci sono diversi blog per celiaci dove potete trovare tante ricette per gustare di tutto, dolci, lievitati, biscotti ecc….quello di Aurelie è fra questi!

 

crema alle nocciole

Ingredienti:

100 gr di nocciole tostate

270 gr di cioccolato al latte

50 gr di cioccolato fondente

150 ml latte fresco

65 gr zucchero

 

crema alle nocciole

 

1 Tritate le nocciole finemente, aggiungete lo zucchero e spolverizzate fino a ottenere una crema, vedrete che diventerà tale grazie agli oli delle nocciole.

2 Spezzettate i due tipi di cioccolato.

3 Mettete un pentolino sul fuoco con due dita d’acqua, fuoco moderato, sopra mettete una capiente ciotola con il cioccolato, fatelo fondete, unite poco alla volta la crema di nocciole e il latte, mescolando.

4 Dovrete ottenere una crema omogenea, senza grumi, ben amalgamata, se necessario frullatela. Trasferitela in un barattolo di vetro, lasciate intiepidire e riponete in frigorifero per una notte prima di gustarla.