Browsing Category

verdure

contorni/ verdure

Melanzane con fregola pomodori e mozzarella

melanzane ripiene con fregola pomodori e mozzarella

Piatto estivo semplice e diverso dal solito. La melanzana quando la immagino la penso sempre fritta, una bella parmigiana  o polpette, in realtà il più delle volte la preparo in modo sano, più veloce, come in questo caso.

Ricetta versatile che potete adattare ai vostri gusti e agli ingredienti che avete, a me piace particolarmente perchè diventa un piatto unico, la verdura c’è, i cereali anche, il formaggio che regala sapore e sostanza anche, ho utilizzato anche dell’origano che soprattutto d’estate apprezzo maggiormente.

Avrei voglia di cucinare tante ricette, sperimentare piatti, abbinamenti, anche portarmi avanti per settembre che sarà un mese ricco di cose da fare ma in montagna la cucina è piccola, mi mancano tante attrezzature, al contrario degli altri anni non ho voluto portarmi dietro mezza casa per sfornare ricette. Diciamo che vince la pigrizia, mi applico il minimo.

Dopo tanto caldo, le temperature sono scese e le piogge sono arrivate, vi auguro buona giornata io vado a fare colazione con una tazza di te’ caldo.

 

melanzane con fregola mozzarella e pomodori

 

Ingredienti:

per due persone

due melanzane grandi striate

160 gr di fregola

100 gr di pomodori datterini o ciliegini

70 gr di mozzarella

50 gr di parmigiano

mezzo cucchiaino di origano

sale e pepe

1 cucchiaio di olio evo

 

melanzane con fregola pomodori e mozzarella

 

1 Accendete il forno a 200 gradi, mentre si scalda lavate le melanzane, tagliatele nel senso della lunghezza, aiutandovi con uno scavino togliete la polpa interna (usatela per un sugo, polpette o altro). Disponete le melanzane su una teglia da forno con della carta forno (se preferite senza con dell’olio), infornate per trenta minuti.

2 Nel mentre mettete a bollire l’acqua come per la pasta e preparate la fregola, una volta cotta scolatela e raffreddatela con acqua fredda.

3 In una ciotola tagliate a pezzetti la mozzarella ben scolate e i pomodorini lavati, condite con sale pepe, origano e olio, unite la fregola.

4 Estraete la teglia dal forno, rapidamente aiutandovi con un cucchiaio farcite le melanzane, spolverate di parmigiano, infornate per circa 15 minuti, la mozzarella dovrà sciogliersi e il parmigiano dorarsi, servite calde o tiepide.

carne/ contorni/ verdure

Spiedini di pollo pancetta e peperoni

spiedini con pollo pancetta e peperoni

Ricetta non ricetta, in sostanza non c’è molto da fare, se non tagliare il pollo a pezzetti e il peperone a listarelle, infilate tutto negli spiedini e il gioco è fatto.

A me piacciono tantissimo ma davvero molto, conditeli come preferite con semplice olio e sale o con erbe, dal rosmarino alla salvia, alloro, erba cipollina o spezie, anche una vinagrette ci sta benone, così come salse, io ho preparato una maionese veloce ma molteplici varianti si sposano perfettamente con i sapori in gioco.

 

spiedini di pollo pancetta e peperoni

 

Spiedino fa rima con grigliata, pranzo all’aperto, dita da leccare intinte del sughino della carne, i cani che gironzolano sperando di racimolare qualche pezzo succulento, risate, birra fresca o vino, verdure grigliate,  il profumo della brace nell’aria, spensieratezza, i vestiti che a sera sono intrisi di fumo, citronella, tavolate di legno, insomma estate.

Per realizzare sei spiedini vi occorre un peperone rosso grande, 600 gr di petto di pollo, 100 gr di fette di pancetta, olio, sale. Forno a 200 gradi per circa mezzora, se serve irrorate con succo di limone gli spiedini quando sono a metà cottura così si non seccano.

 

spiedini di pollo con pancetta e peperoni

spedini con peperoni pollo e pancetta

Antipasti/ contorni/ Uova/ verdure

Tortino di cipollotti fiori di zucca mozzarella e acciughe

tortino di cipollotti fiori di zucca mozzarella acciughe

Buon inizio settimana a tutti, a Milano fa freschino ed è grigio ma non dovrebbe piovere, per me clima ottimale.

Idem ieri, infatti ne ho approfittato per accendere il forno e preparare qualche piatto per la settimana fra cui questo tortino molto semplice che potete farcire come volete, con avanzi, quel che vi regala il frigorifero ecc…

A me piace tanto, ne ho realizzate diverse varianti, è sostanzioso, saporito, si mangia caldo, tiepido, freddo come preferite e va sempre bene, lo accompagnata con della verdura, un’insalata ed ecco un pasto pronto senza particolari sforzi.

Ridendo e scherzando mi rendo conto che manca davvero poco alle vacanze, non me ne sono resa conto prima ma agosto è dietro l’angolo e io non vedo l’ora di lasciare Milano, riempire gli occhi di altro, respirare aria fresca, stare all’aperto, non farò niente di speciale, sarò sempre nello stesso posto dove vado da secoli ma l’idea di non rivedere la città per settimane mi rende felice.

Voi che farete? Buona settimana.

 

tortino di fiori di zucca mozzarella acciughe cipollotti

 

Ingredienti:

200 ml di latte

3 uova

140 gr farina

1 mozzarella da 220 gr

10 fiori di zucca

2 cipollotti

6-7 filetti di acciuga

1 cucchiaio di olio

sale e pepe

 

tortino di mozzarella acciughe cipollotti e fiori di zucca

 

1 Scolate molto bene la mozzarella, tagliatela a pezzetti.

2 Bagnate un foglio di carta forno strizzatelo e disponetelo in una pirofila, in alternativa ungetela con l’olio, disponete la mozzarella su tutta la superficie.

3 In una ciotola sbattete le uova con la farina setacciata aggiungendo poco alla volta a filo il latte, dovrete ottenere un composto denso e omogeneo, tipo pastella, regolate di sale e pepe.

4 Unite il cipollotto tagliato a pezzetti e i filetti di acciuga. Mescolate.

5 Lavate bene i fiori e puliteli, tamponateli con un foglio di carta assorbente per asciugarli.

6 Versate il composto nella pirofila sulla mozzarella, disponete sulla superficie i fiori.

7 Infornate in forno caldo a 180 gradi per circa 45 minuti, sfornate e servite quando preferite, per me meglio tiepido o temperatura ambiente.

contorni/ Creme/ Primi/ verdure

Crema ai peperoni e stracciatella

crema di peperoni e stracciatella

I peperoni credo siano forse la mia verdura preferita, se non in assoluto sicuramente sul podio, crudi, al forno, arrosto, ripieni, frullati, sempre li adoro, soprattutto i rossi.

Aspetto con ansia l’estate per mangiarne grandi quantità e variare ricette, oggi vi propongo una versione molto semplice e personalizzabile di crema, io avevo da finire un po’ di panna ma potete utilizzare yogurt greco, ricotta, caprino o altro per dare cremosità.

Una volta che avete arrostito i peperoni, passaggio dolente dovendo accendere il forno, il gioco è fatto, anche se arrivate a casa affamati, è tardi e volete subito ingurgitare qualcosa, in dieci minuti è pronta, per me è stato così, era l’una passata, avrei mangiato anche il tavolo, ho frullato i peperoni, condito e messo in tavola.

Primo venerdì di luglio, mi pregusto un week end a casa, con tante cose da fare ma con calma, senza nessuno che mi corre dietro, soprattutto andrò in biblioteca a ritirare i libri che ho prenotato, uno in particolare non vedo l’ora di iniziarlo, è tempo di fare scorte per agosto, consigli son sempre ben accetti, buon fine settimana!

 

crema ai peperoni e stracciatella

 

Ingredienti:

per due persone

3 peperoni

100 ml di panna

3 cucchiai di parmigiano

2 cucchiai di stracciatella

sale pepe

basilico

1 Accendete il forno a 220 gradi mentre si scalda lavate e tagliate a metà nel verso della lunghezza i peperoni, puliteli, disponeteli su una teglia coperta con carta forno, cuocete circa una mezzora, vedrete le palle scurirsi e alzarsi leggermente, sfornate e lasciate raffreddare.

2 Spellate i peperoni, tagliateli a pezzetti grossolanamente, frullati con il minipimer, se vi piace che resti qualche pezzetto lasciatelo, unite la panna e il parmigiano, sale e pepe, mescolate bene fino a rendere il composto omogeneo.

3 Disponete la crema nelle ciotole, aggiungete in ognuna un cucchiaio di stracciatella come preferite, intero o a pezzetti, decorate con foglie di basilico, io avevo da finire due tre filetti di acciuga e li ho utilizzati.

NOTE: la crema potrebbe bastare anche per più persone dipende da quanto la diluite o addensate, se la volete più liquida potete mettere più panna o latta, anche acqua volendo, se la volete più densa utilizzate della ricotta, un caprino, un ingrediente che aggiunga volume, potete anche unire erbe aromatiche, paprica, peperoncino, condirla come preferite.

contorni/ verdure

Feta con pomodori e cipollotti al forno

feta con pomodorini cipollotti nel forno

Era da tempo che volevo provare la feta al forno, diverse amiche decantavano la bontà di questa cottura, ieri l’ho presa ed eccola. Buona, forse di più che a crudo, mi è parsa meno saporita, meno sapida, ben amalgamata con il sughetto delle verdure.

Piatto che si prepara in cinque minuti, a prova di chiunque, economico, semplicissimo, davvero un salva cena perfetto, giusto il tempo di affettare le verdure che potete anche variare così come erbe e spezie.

Cari/e miei/mie è arrivato il tanto temuto caldo, due giorni e già ho la pressione sotto i piedi e l’entusiasmo di un bradipo, cerco di non pensarci e adottare tutti i rimedi classici e della nonna, non uscire nelle ore più calde, bere tanto, vestirsi di chiaro, ecc….da oggi tendenzialmente cercherò di proporvi piatti veloci e leggeri, poco forno, poche preparazioni con tanti passaggi, bisogna ottimizzare ed evitare la cucina, la mia è un forno!

Buon week end!

 

feta con pomodorini cipollotti al forno

 

Ingredienti:

per due persone

una confezione di feta

400 gr di pomodorini datterini o ciliegini

3 cipollotti

2 cucchiai di olio evo

mezzo cucchiaino di pepe

sale pepe

 

feta con cipollotti e pomodorini al forno

 

1 Lavate i pomodori e tagliateli a metà.

2 Sbucciate il cipollotto e tagliatelo a rondelle.

3 Prendete una teglia da forno ponete al centro la feta, intorno le verdure, l’olio, sale, pepe, timo, infornate per 40 minuti a 180 gradi, servite calda o tiepida.

Antipasti/ contorni/ verdure

Crostatine con piselli fiori di zucca e acciughe

crostatine con acciughe piselli e fiori di zucca

Ricetta svuota frigo, l’ho aperto e mi sono trovata davanti dei piselli in una ciotolina già cotti, i fiori di zucca, un avanzo di ricotta, mezza confezione di panna e da finire alcuni filetti d’acciuga ormai abbandonati nell’olio.

Direi una signora ricetta svuota frigo, ne ho assaggiato uno spicchio…volevo mangiarne una subito ancora tiepida!

In queste giornate di giugno un po’ novembrine, piovose e freschine, sto pensando a nuove ricette con la mia frutta e verdura del cuore che ancora non trovo dal contadino, i peperoni, le pesche, il melone, per esempio ancora non ci sono, mentre li aspetto e ancora mi godo qualche piatto caldo, specie la sera, elaboro manicaretti.

E’ un periodo strano, la primavera l’abbiamo vista in parte dalla finestra, che le giornate si siano allungate a fine marzo neppure me ne accorta mentre martedì, prima sera di uscita dopo mesi, ho notato che alle 21.30 stava diventando buio e il 21 giugno, fra pochi giorni, cominciano ad accorciarsi le giornate.

Abbiamo perso una stagione, anche maggio pur potendo uscire un po’ di più è trascorso in un soffio, adesso che siamo in un periodo in cui dovrebbe essere caldo fa freschino, sono un po’ scombussolata, voi vi ritrovate in questo periodo come ritmi, tempi, clima? Buon fine settimana.

 

crostatine con fiori di zucca piselli e acciughe

 

Ingredienti:

per la pasta brisee:

200 gr di farina

100 gr di burro freddo a pezzetti

acqua ghiacciata q.b.

sale

per il ripieno:

150 gr di piselli freschi cotti

10 fiori di zucca

150 gr di ricotta

100 ml di panna fresca

1 uovo

5-6 filetti di acciughe

sale e pepe

burro per stampi

 

crostatine con piselli fiori di zucca e acciughe

 

1 Preparate la pasta brisee versando la farina in una ciotola, unite il burro a pezzetti, il sale e cominciate a impastare aggiungendo poco alla volta l’acqua, dovrete ottenere una pasta compatta liscia.

2 In una ciotola riunite tutti gli altri ingredienti, lavate e pulite i fiori e tagliateli grossolanamente, tagliate a pezzetti i filetti di acciuga, mescolate tutto insieme fino a ottenere un composto ben amalgamato.

3 Accendete il forno a 200 gradi, mentre si scalda imburrate gli stampi da crostatina, distribuite direttamente con le mani la pasta brisee, livellate bene i bordi, versate due cucchiai di composto in ogni stampo, infornate per 30 minuti, dovranno risultare dorate, sfornate e lasciate intiepidire.

Lievitati/ verdure

Schiacciata alle cipolle olive e acciughe

schiacciata alle cipolle olive e acciughe

Mamma mia! Esordio enfatico per un trittico da urlo, olive, cipolle e acciughe!

Mi piacciono tantissimo insieme, sulla pizza, sulla focaccia, come contorno, in uno strudel, una vera goduria!

Trovo sia un mix di sapori che si sposa benissimo deciso ma non eccessivo, sapido ma senza esagerare, ben amalgamato, gustoso, buono anche con un po’ di peperoncino o con pomodorini.

L’idea di una schiacciata non so bene come mi sia venuta, come sempre l’idea iniziale era un’altra, strada facendo dopo mille ipotesi, idee, verifiche di ingredienti presenti  o meno, tempistiche ecc….è saltata fuori questa ricetta che va detto è eccellente, un lievitato da amare.

Spero di lasciarvi una bella idea magari per il week end, i tempi in settimana sono gestibili solo se siete a casa o vi organizzate bene, provatela!

 

schiacciata con cipolle olive acciughe

 

Ingredienti:

  • 300 gr di farina manitoba
  • 200 gr di farina ’00
  • 365 gr di acqua a temperatura ambiente
  • 1 cucchiaino di lievito di birra secco oppure 8 gr di lievito di birra fresco
  • 1/2 cucchiaino di zucchero
  • 11 gr di sale
  • olio extravergine per condire
  • sale grosso oppure in fiocchi
  • 2 cipolle
  • 6-7 filetti di acciuga
  • 2 cucchiai di olive
  • sale e pepe

 

schiacciata con olive acciughe e cipolle

 

1 Preparate l’impasto versando o nella planetaria o su un piano di lavoro le farine e lo zucchero, sciogliete il lievito in 100 ml di acqua tiepida, versatelo sulle farine e cominciate a impastare, nel mentre unite l’acqua restante a filo, quando avrete ottenuto una pasta compatta unite il sale e lavorate per una decina di minuti, trasferite in una ciotola, coprite con uno telo o mettete nel forno spento, lasciate lievitare 4-5 ore.

2 Mentre la pasta lievita, sbucciate le cipolle, affettatele grossolanamente, cuocete a vapore o con due cucchiai di olio, se necessario aggiungete un po’ d’acqua poca alla volta, solo se vi sembra che si stiano attaccando/bruciando, regolate si sale e pepe.

3 Unite le acciughe tagliate a pezzetti e le olive tagliate anch’esse a pezzettini, amalgamate.

4 Ungete una teglia, dividete la pasta a metà, stendete una prima metà sulla teglia stendendola con le mani, aiutatevi con i polpastrelli, coprite tutta la superficie, distribuite il ripieno, coprite con la pasta restante, spennellate un cucchiaio di olio sulla superficie, lasciate lievitare un’ora.

5 Accendete il forno a 200 gradi, spolverate con il sale grosso, infornate in forno ben caldo per circa trenta minuti, dovrà risultare ben dorata, sfornate e lasciate riposare quindici minuti prima di servire.

Antipasti/ contorni/ verdure

Chiocciole di pasta fillo pomodorini feta e olive

chiocciole di pasta fillo con feta pomodorini e olive

Buon mercoledì, ricetta veloce, buonissima e diversa dal solito.

Chiamarla ricetta è quasi eccessivo, non c’è niente di complicato o da cucinare, la proporrei o come antipasto o come contorno/secondo, no finger food perchè la pasta è molto friabile e croccante, si rompe e potrebbe uscire la farcitura.

Se trovate semi di papavero, di semi o altro è ancora meglio, purtroppo io non sono riuscita a reperirli.

Naturalmente potete sbizzarrirvi con il ripieno, il mio tende all’estate ma anche con verdure, formaggi, salumi più invernali potete realizzare queste chioccioline, l’importante è tagliate in pezzetti abbastanza piccoli il ripieno, se no diventano troppo grosse, si fatica a chiuderle e si rischia anche di rompere la pasta che è molto sottile e delicata.

Anche se in questi giorni a Milano il tempo è ballerino, siamo in prossimità del caldo, ridendo e scherzando (mica tanto…) siamo già a metà maggio, pur stando in casa due mesi e con scarse uscite anche ora, il tempo è trascorso velocemente. Mi fa effetto pensare che quando tutto questo è cominciato eravamo in pieno in inverno, ora non ne siamo fuori e siamo a ridosso dell’estate, vero che manca un mese da calendario ma a maggio quando il sole picchia inizia a essere caldo.

Abbiamo assistito al cambiare delle stagioni dalla finestra, è un pensiero particolare, almeno per me.

 

chiocciole di pasta fillo pomodori feta e olive

 

Ingredienti:

1 rotolo di pasta fillo, il mio conteneva 7 fogli

400 gr di pomodorini ciliegini

una confezione di feta (di solito 200 gr, se 250 va bene comunque)

una quindicina di olive verdi denocciolate

sale e pepe

olio per ungere i fogli

 

chioccole di fillo pomodorini olive e feta

 

1 Lavate i pomodori, asciugateli, tagliateli a pezzetti, aggiungete la feta sbriociolata e le olive ben scolate  e tagliate a pezzetti, mescolate, regolate di sale e pepe.

2 Srotolate un foglio di pasta alla volta, ungetelo leggermente di olio, a 4 cm dal bordo stendete una striscia di composto, cercate di fare in modo che sia uniforme, anche sui bordi lasciate 2 cm, arrotolate la pasta su stessa avvolgendo il ripieno, arrotolate formando una chiocciola. Proseguite nello stesso modo fino al termine della pasta e degli ingredienti.

3 Accendete il forno a 210 gradi, mentre si scalda, distribuite su una teglia coperta con carta forno le chiocciole, ungetele con un pennello, se temete che possano aprirsi mettete il lato della chiusura accanto al bordo della teglia dove le disporrete, non c’è bisogno di appiccicarlo, basta che sia accanto, cuocete per 12 minuti. Servite tiepide.

Pesce/ Primi/ verdure

Crema agli agretti creme fraiche e salmone

crema agli agretti con creime fraiche e salmone

Volevo preparare una ricetta con gli agretti,  no torte salate, no uova, no semplici con olio, aglio, acciughe, peperoncino o limone, come sempre pensa pensa poi mi è venuto in mente che avevo della creme fraiche e del salmone e ho voluto provare ad abbinarli.

Il sapore degli agretti non è netto, forte, invasivo per cui ho pensato potesse sposarsi con altri due, di cui il salmone è  invece un sapore deciso, mi piaceva anche il contrasto di colore, un’idea nata per caso che secondo me vale la pena provare.

Se avete idee su come utilizzare gli agretti un po’ diverse dal solito fatevi avanti, digitando su google ricette con agretti escono risultati abbastanza simili, classici, di idee originali non mi pare di averne viste, aspetto vostri riscontri; se volete gustarli affrettatevi perchè fra breve scompariranno, solitamente si trovano soltanto per qualche settimana fra aprile e maggio.

Buona giornata e buon fine settimana.

 

crema con agretti creime fraiche e salmone

 

Ingredienti:

per due persone

un mazzo abbondante di agretti

50/70 gr di creme fraiche

1 cucchiaio di parmigiano grattugiato

sale pepe

qualche fetta di salmone affumicato

 

crema agli agretti creime fraiche e salmone

 

1 Lavate gli agretti molto bene, specie se li prendete sfusi (potrebbe esserci della terra).

2 Saltati in padella con un filo d’olio o cuoceteli al vapore.

3 Frullateli con qualche cucchiaio d’acqua, due tre al massimo, otterrete una crema, unite la creme fraiche, il parmigiano, sale e pepe. Potete anche aggiungere più parmigiano e meno panna se preferite o usare la panna fresca, seguite i vostri gusti.

4 Versate la crema calda nel piatto dove volete servirla, distribuite come dei ciuffi di creme fraiche e alcune fette di salmone, servite.

Primi/ verdure

Tagliatelle con crema di asparagi e pancetta

tagliatelle alla crema di asparagi e pancetta

Avevo parecchie uova da utilizzare ormai scadute, fra le varie preparazioni ho pensato alle tagliatelle.

Impastate nella planetaria e stese a mano con il mattarello, la macchina è rotta ma comunque non avevo voglia di tirarla fuori dovendo spostare altri attrezzi, sembra un lavoro lungo ma se impasti due uova in venti minuti scarsi hai fatto tutto.

Un piatto di pasta semplice, pochi ingredienti, poca lavorazione, direi quasi nulla, a me è piaciuto tanto e io non sono una che stravede per gli asparagi, li preferisco nettamente come crema che non interi.

Fra poco arrivano le mie verdure preferite, quelle estive, idem se parliamo di frutta, tanto non amo l’estate, tanto amo frutta e verdure estivi, non vedo l’ora di addentare una pesca succosa, delle belle ciliege scure, un melone, prepararmi la mia amata panzanella, piattoni di insalata, cetrioli, aglio e basilico, peperoni a gogo, melanzane, fagiolini.

Torniamo a noi, vi auguro buona giornata.

 

tagliatelle con crema gli asparagi e pancetta

 

Ingredienti:

per due persone

2 uova

200 gr di farina

sale

7/8 asparagi

40/50 gr di parmigiano

sale pepe

50 gr di pancetta a cubetti

 

tagliatelle con crema di asparagi e pancetta

 

1 Per preparare la pasta fresca seguite le indicazioni qui

2 Lessate gli asparagi, frullati con il minipimer con meno di mezzo mestolo di acqua calda della pasta, una volta frullati unite il parmigiano, sale e pepe.

3 Nel mentre, aspettando che le tagliatelle si cuociano, in una padella antiaderente senza aggiungere nulla, saltate la pancetta per cinque-sei minuti, bella croccantina.

4 Radunate in una pirofila la pancetta scolata dal grasso in eccesso e la crema di asparagi, mescolate, aggiungete la pasta, condite, servite subito.