Browsing Tag:

Colazioni e merende

DOLCI

Ciambella arancia e ganache al cioccolato

Buon anno a tutti!

Sono scomparsa causa problemi a casa che mi hanno impedito di cucinare per una decina di giorni, ritorno con un dolce semplice e casereccio che profuma di colazione, merenda, relax.

Le foto non sono granchè ma in questi giorni la luce è stata pessima, sempre tanta pioggia e in una casa che non è mia non riesco a prendere bene le misure, non ho le mie stoviglie, lo spazio che utilizzo per le foto ecc…..

Ho in mente tantissime ricette, gennaio sarà un mese un po’ complicato perchè non posso stare a casa mia ma qualcosa comunque cucinerò, a febbraio mi dedico alla cucina a gogo, non vedo l’ora!

Buona giornata.

 

Ingredienti per uno stampo piccolo 15-18 cm:

190 gr farina

1 bustina di lievito

3 uova

125 gr burro morbido

190 gr zucchero

succo di 2 arance

un pizzico di sale

150 gr cioccolato fondente

100 ml panna fresca

1 Lavorate con le fruste elettrice burro e zucchero fino a ottenere un composto chiaro, gonfio, spumoso, circa 5 minuti.

2 Unite un uovo alla volta sempre con le fruste elettriche.

3 Unite il succo di arancia. Mescolate.

4 Unite farina e lievito setacciati, mescolate bene.

5 Scaldate il forno a 170 gradi, versate il contenuto nello stampo (da budino, di silicone con forma, ecc…), cuocete circa 35- 40 minuti. Sfornate e lasciate intiepidire almeno due tre ore prima di rovesciarlo delicatamente.

6 Sciogliete a bagnomaria il cioccolato spezzettato, quando è quasi fuso unite la panna e mescolate bene. Dovrete ottenere una crema liscia lucida densa.

7 Con una spatola o un cucchiaio distribuite la crema poca alla volta, disponetela in modo tale che coli sui bordi esteri quindi leggermente distante dal centro, servite subito o se preferite che si rassodi un pochino dopo una mezzora.

Creme/ DOLCI

Biscotti alle nocciole e speculoos

Ci siamo, ultimi pacchetti, ultime file nei negozi per gli ingredienti necessari, saluti fra colleghi (ma io domani lavoro), cene, aperitivi, merende agli sgoccioli, ritardatari in ansia, bimbi in attesa, Babbo Natale che sta scaldando i motori e rifocillando le renne.

In un battito di ciglia siamo arrivati a questo Natale 2022, io me lo sono goduto queste mese, non ho fatto niente di particolare da renderlo straordinario ma ho assaporato la magia del Natale a Firenze, Siena e Bologna.

Visto film natalizi con le candele intorno a illuminare le serate, sfornato biscotti a gogo, visto qualche amico che vedo poco, acquistato per tempo e con calma i regali, pensato alle due tre pietanze che devo portare dai miei.

Ho acceso le lucine per guardarle, rimarrei incantata per ore a vedere i giochi di luce che creano, mi sono fatta qualche regalino, letto dei bei libri avvolta nella coperta sul divano, goduta colazioni lente.

Spero sia stato così anche per voi, ognuno con i suoi desideri, aspettative, tempi, ritmi.

BUON NATALE!

 

Ingredienti:

50 gr di nocciole tritate fine ( o farina di nocciole)

300 gr farina

180 gr burro

1 uovo

125 gr zucchero di canna (o normale o a velo, come preferite)

pizzico di sale

25 ml panna fresca

50 gr crema speculoos

 

1 Mescolate in una ciotola la farina setacciata, le nocciole tritate, lo zucchero e il pizzico di sale.

2 Unite il burro e l’uovo cominciate a impastare fino a ottenere una pasta compatta, omogenea, formate un panetto rettangolare, avvolgete nella pellicola, fate riposare un’ora in frigorifero.

3 Riprendete l’impasto, dividetelo a metà per comodità, su un piano infarinato stendete la pasta con il mattarello, altezza 5 mm, formate con uno stampo un cuore, va bene anche una stella, un alberello, una casetta ecc…l’importante è che sia sufficiente spazio per formare il buco piccolo con un coppapasta piccolino. Dovete creare un numero pari di biscotti, senza buco e con buco per poterli abbinare, procedete uguale fino a terminare la pasta.

4 Cuocete in forno caldo a 180 gradi distribuendoli distanziati su una teglia coperta con carta forno per 14-15 minuti, non di più.

5 Una volta freddi, amalgamate insieme la panna e la crema di speculoos, se volete anche con le fruste elettriche, distribuite un cucchiaino raso sul biscotto intero, adagiatevi sopra quello con il buco, premete leggermente affinchè aderisca, proseguite fino a finire i biscotti.

Dal mondo/ DOLCI

Cupcake al gingerbread

Natale uguale profumo di spezie, cannella, noce moscata e zenzero la fanno da padrone.

Un sapore quello del gingerbread che amo molto, non per tutti obiettivamente ma se vi piace amerete questi muffin come i biscotti, la cioccolata calda, il plumcake ecc…preperati con questo impasto.

Manca pochissimo e anche questo potrebbe essere un pensiero da portare ai colleghi, a una cena fra amici, alle maestre o amici di hobby, vicini di casa e chi volete, fa la sua scena, mette allegria e secondo me piace moltissimo.

Godetevi quest’ultima settimana senza stress, meglio un piatto in meno, un addobbo mancante, una cena rinviate post feste che impazzire per cucinare, vedere tutti, fare i regali, illuminare casa, meglio meno che tanto fatto di fretta stressandosi.

Io da anni ho sposato questa filosofia e con me funziona.

 

Ingredienti per circa 8-9 cupcake

150 gr di farina

35 gr maizena

mezza bustina di lievito

100 gr zucchero

1 cucchiaino cannella

mezzo cucchiaino di zenzero

mezzo cucchiaino di noce moscata

un pizzico di sale

1 uovo

100 ml latte

50 ml olio semi 

per il frosting:

250 gr mascarpone

100 gr philadelphia o formaggi spalmabili

40 gr zucchero a velo

 

1 Riunite in una ciotola gli ingredienti secchi, farina, maizena, lievito, zucchero, spezie e sale, mescolate bene, se vedete grumi setacciate.

2 Mescolate in un’altra ciotola l’uovo, il latte e l’olio.

3 Unite i liquidi agli ingredienti secchi, amalgamate bene.

4 Mentre scaldate il forno a 180 gradi, mettete in uno stampo da muffin dei pirottini natalizi (va bene qualsiasi pirottino o anche niente stampo e solo pirottini), riempiteli per trequarti della capienza, infornate per 20-25 minuti, devono risultare dorati, sfornate e fate raffreddare.

5 Mescolate insieme il mascarpone, il formaggio e lo zucchero fino a ottenere una crema ben amalgamata, sullo zucchero potete metterne di più o di meno a seconda gusti.

6 Mettete la crema in una sach a poche, io beccuccio liscio ma va bene anche altro, decorate i cupacke, aggiungete se li trovate i mini cupcake di zucchero, si trovano nei negozi di alimentari per dolci o nei super grandi, i biscotti potete farli, trovate la ricetta qui

DOLCI/ frutta secca

Barretta al burro di arachidi e farro soffiato

Eccoci entrati nel mese più calorico dell’anno, quello in cui trionfano pandori, panettoni, torroni, frutta secca, in cui la casa profuma di burro e cannella, chiodi di garofano, noce moscata.

Quello in cui ogni scusa è buona per un brindisi con i colleghi, una merenda con le amiche, una cioccolata calda con tanta panna per augurarsi buon natale, torroncini e cioccolati vari che girano durante la tombola.

E anche il salato non è da meno, aperitivi con trionfo di salumi, formaggi, miele e composte, chili e chili di pasta fresca che un esercito di nonne e mamme italiane (e qualche uomo) si accingono a preparare, grandi piatti della tradizione pronti per essere sfornati.

In questo tripudio culinario come ormai da qualche anno durante questo mese non proporrò ricette ma solo idee regalo culinarie, il pensierino per colleghi, amici, vicini di casa, conoscenti ecc…

Trovate già un’ampia varietà di ricette per questa occasione, dalle creme dolci e salate agli immancabili biscotti, gelatine, sali aromatizzati, pop corn caramellati, salsa bbq, cioccolatini e tanto altro!

Siete pronti? Io no …ah ah ah  ma partiamo, oggi ricetta facile, serve solo una ciotola e dieci minuti, più semplice di così….

 

Ingredienti per una decina di barrette:

150 gr burro di arachidi

80 gr cioccolato fondente

70 gr miele

80 gr farro soffiato (di Azienda Agricola Dolci Giuseppina)

50 ml latte vegetale o classico

granella di nocciole

 

1 In una ciotola radunate il burro di arachidi, il miele e il farro soffiato, mescolate bene fino a ottenere un composto omogeneo. Ricoprite una piccola pirofila rettangolare con carta forno, distribuite il composto, livellate la superficie e riponete in frigorifero per mezzora.

2 Scaldate il latte, non deve bollire, aggiungete il cioccolato tagliato a pezzetti grossolani, mescolate fino a ottenere una crema liscia e omogenea.

3 Estraete dal forno la pirofila, versatevi la crema, distribuitela sull’intera superficie, ricoprite con la granella, rimettete in frigorifero una ventina di minuti dopo tagliate e rettangoli di circa 5-6 cm. Conservate in frigorifero.

Creme/ DOLCI

Girelle crema pasticcera e cioccolato

Idea carina, economica, veloce e buonissima.
La crema pasticcera potete anche comprarla, non è neanche lontanamente paragonabile a quella fatta in casa ma se siete di fretta ci sta, il consiglio è di preparare la crema il giorno prima.

Molti credono sia una preparazione laboriosa ma in un quarto d’ora è pronta, facendo il giorno prima si raffredderà per bene.

Una merenda con i fiocchi, sono buone anche fredde preparate il giorno prima quindi ideali da portare a scuola, al lavoro o per un buffet di dolcetti, biscotti ecc…

Spero di avervi convinto perchè  a casa mia sono scomparse in un batter d’occhio.

Il Natale si avvicina, non ho ancora pensato a quelli ricette proporre ma credo saranno come negli ultimi anni idee regalo.

 

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare

2-3 cucchiai di crema pasticcera per la ricetta clicca qui

1 cucchiaio di gocce di cioccolato

 

1 Accendete il forno a 200 gradi, foderate una teglia con la carta forno.

2 Srotolare la sfoglia, con una spatola distribuite la crema, deve essere un velo non abbondare altrimenti in cottura straborda, distribuite le gocce.

3 Arrotolate su stessa la pasta, fate in modo che aderisca bene uno strato all’altro.

4 Con un coltello tagliate delle girelle di circa 1 cm di larghezza, va bene anche qualche millimetro in più, distribuitele sulla teglia distanziate.

5 Infornate per circa 30 minuti, dovranno risultare dorate, lasciate intiepidire. Se volete renderle ancora più golose, date una spolverata di zucchero a velo.

DOLCI/ Patate

Biscotti patate cioccolato cannella

Buon lunedì e buon inizio settimana.

Una vita che non preparavo dei biscotti, dovete sapere che amo moltissimo i biscotti fatti in casa, quelli pronti non li compro se non molto raramente e alcune marche specifiche, mi sembra che spesso siano tutti uguali.

Farli in casa tutta un’altra cosa per ovvi motivi di freschezza, genuinità, fragranza.

In un’altra vita mi piacerebbe aprire un micro biscottificio, poche tipologie da cambiare a rotazione da servire con te’, infusi, tisane, cioccolata ecc….piccoli dolcetti per le merende, le feste per bambini, occasioni particolari come il Natale, cerimonie.

Un posto piccolo, anche fosse una stanzetta dove immergersi nel profumo della cannella, nel vapore del te’ caldo, con le mani che profumano di burro e vaniglia, il cioccolato fuso che riempie l’aria, zuccheri, granelle, frutta secca, cocco, essenze, aromi, farine a fare compagnia.

Chissà non credo accadrà ma sognare non costa nulla!

Biscotti molto soffici grazie alle patate, buonissimi il giorno dopo e seguenti, appena fatti non rendono come meritano.

 

Ingredienti per circa 30/35 biscotti:

150 gr di patate lesse (due piccole piccole o una media)

80 gr burro morbido

2 cucchiaini di cannella (regolatevi secondo i vostri gusti)

un pizzico di sale

2 uova

150 gr zucchero

300 gr farina

8 gr lievito per dolci

100 gr gocce cioccolato

 

1 Schiacciate le patate in un ciotola, unite il burro morbido, la cannella e il sale, amalgamate molto bene.

2 Unite le uova, lo zucchero, la farina e il lievito, mescolate fino a ottenere un composto omogeneo.

3 Unite le gocce di cioccolato, amalgamate e formate un panetto rettangolare da avvolgere nella pellicola e riporre in frigorifero un paio d’ore.

4 Accendete il forno a 180 gradi, coprite una teglia con la carta forno, prendete il panetto dal frigorifero, formate palline grandi poco meno di una noce, ogni tanto inumiditevi le mani (no bagnate ma umide) per evitare che il composto vi si appicchi alle dita. Distribuitele distanziate, cuocete per 18-19 minuti, non di più, dovrete fare due teglie, sfornate e lasciate raffreddare.

 

DOLCI

Torta zucca amaretti cannella

Divina! E’ esattamente il mio genere di torta, credo una delle migliori che abbia mai fatto!

Soffice, umida al punto giusto, si sente la zucca, idem gli amaretti, la cannella presente il giusto, consistenza buona, la fetta si taglia bene senza sbriciolarsi, insomma perfetta.

Se mi seguite da un po’ sapete che amo tantissimo la zucca nei dolci, forse la preferisco in versione dolce che nel salato, qua ne trovate tante di cui una è fra le ricette da anni più cliccate e preparate da voi, grazie sempre.

Buon novembre a tutti, in attesa del primo freddo vero, delle foglie secche colorate, delle prime sciarpe, dei caminetti con coperta sul divano o con gli amici ad arrostire castagne, per ora le maniche corte l’hanno fatta da padrone ma speriamo davvero sia giunto il momento di riporle nell’armadio per diversi mesi.

Buona giornata.

 

Ingredienti:

200 gr polpa di zucca cotta

100 gr amaretti

200 gr farina

170 gr zucchero

1 bustina di lievito per dolci

120 ml olio di semi

cannella a piacere

3 uova

50 gr pepite di cioccolato o gocce o scaglie

pizzico di sale

burro per stampo

 

1 Frullate la zucca con l’olio.

2 Montate le uova con lo zucchero per 3-4 minuti.

3 Unite le farine e il lievito setacciati, amalgamate unite il pizzico di sale e la cannella.

4 Unite gli amaretti tritati finemente, mescolate e unite la zucca e il cioccolato, amalgamate bene il composto.

5 Accendete il forno a 170 gradi, imburrate uno stampo a cerniera, diametro 22-24, versate il composto, dopo 30 minuti di cottura coprite la torta con un foglio di alluminio (basta appoggiare non chiudere i bordi) in modo tale che non si scurisca troppo, proseguire la cottura altri 30 minuti. Sfornate, lasciate raffreddare.

 

 

DOLCI

Plumcake al limone

Da sempre muffin e plumcake sono fra i miei dolci preferiti, ne ho sfornati centinaia, amo moltissimo i dolci al limone, qua ne trovate tanti con il lemon curd, tarte au citron, cheesecake, la lemon square, ecc….scopro ora di non aver mai pubblicato il plumcake al limone!

Ero certa ci fosse, mentre lo preparavo ho voluto dare un’occhiata solo per togliermi il dubbio per quanto fossi certa di aver già pubblicato questa ricetta e invece….ormai mi rassegno di dare per scontate ricette che non lo sono e di scordarmi quelle che preparo più spesso.

Diciamo anche che a breve mi avvicino allo stratosferico traguardo delle mille ricette, non l’avrei mai detto quando ho iniziato nove anni fa ed eccoci qua, se ci penso trovo sia qualcosa di straordinario! Ne parleremo a tempo debito.

Venerdì uggioso, da quando lavoro il sabato non mi cambia molto, non sento più il clima di relax, festa che prelude al week end, è diventato un giorno come tutti gli altri della settimana, mi sto abituando a ritmi e orari diversi, quello che non è cambiato è che il venerdì sono stanca e cerco sempre di preparare un dolcetto per il week end, spero lo facciate anche voi! 

 

Ingredienti:

3 uova

220 gr zucchero

1 limone scorza grattugiata e succo

80 ml acqua

120 ml olio di semi di girasole

100 gr amido di mais

300 gr farina

16 gr lievito per dolci

 

1 Rompere in una ciotola le uova, mescolare con le fruste elettriche. Aggiungere lo zucchero, sempre continuando a mescolare, fino a ottenere un composto chiaro e spumoso.

2 Aggiungere la scorza grattugiata del limone, il  succo spremuto. Mescoliamo il tutto con le fruste elettriche.

3 Continuando a mescolare versare l’acqua, l’olio di semi di girasole, l’amido di mais e la farina un po’ alla volta. Versare insieme la bustina di lievito per dolci e amalgamare il tutto, sempre con le fruste elettriche. Una volta mescolati tutti gli ingredienti, il nostro impasto è pronto.

4 Versare l’impasto in uno stampo per plumcake  ben unto e infarinato. Infornare il plumcake soffice al limone e  cuocere in forno ventilato, preriscaldato a 170 °C, per circa 50 minuti oppure in forno statico, preriscaldato a 180 °C, per 50 minuti circa.

Creme/ DOLCI

Tortini uva fragola e cioccolato

L’uva mi piace ma non la metterei sul podio dei miei frutti preferiti, fra tutti i tipi la mia preferita è l’uva fragola, dolce, piccola, scura.

Questo un dolcetto un po’ inventato, ero partita con l’idea di fare dei muffin poi dei piccoli soufflè, alla fine è emerso un tortino, la forma del muffin non c’è, ho messo troppa uva (a voi indico la dose corretta) che ha appesantito l’impasto e ovviamente affossato l’idea del soufflè che si base sull’aria incorporata dalle uova dando un effetto nuvola, soffice.

L’ho accompagnata con una crema ganache che amo molto ma potete gustarlo da solo (ideale come merenda da portarsi a scuola, in ufficio ecc…) con panna montata, con un filo di panna fresca o se volete marmellata.

Siamo giunti a fine settembre per me mese molto importante, ricco, intenso, un mese di svolta, svolta molto molto positiva, ne parleremo più avanti, sono stanchissima, fra impegni nuovi e già presi ho avuto giornate molto movimentate, arrivo a sera stravolta ma contenta!

Buon week end!

 

Ingredienti:

4 uova

130 ml di olio di semi

130 gr di zucchero

240 gr di farina

una bustina di lievito

70 gr di uva fragola

150 gr di pepite di cioccolato

per la crema ganache:

250 gr cioccolato fondente

200 ml panna fresca

 

1 Sbattete le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.

2 Unite l’olio mescolate.

3 Unite la farina e il lievito setacciati, amalgamate bene.

4 Lavate l’uva, tamponatela con uno strofinaccio o scottex per asciugarla, unitela al composto, unite il cioccolato.

5 Accendete il forno a 175 gradi, mentre si scalda imburrate gli stampini se necessario (io ho usato il silicone per cui niente burro), versate il composto per trequarti della capienza, infornate per 25-30 minuti, sfornate e lasciate raffreddare.

6 Sciogliete il cioccolato ridotto a pezzetti a bagnomaria, una volta fuso unite la panna mescolate fino a ottenere una crema omogenea e lucida. Servite i tortini con la crema versandola sopra o di lato, come preferite.

 

DOLCI/ frutta secca

Strudel prugne cioccolato nocciole

Finalmente autunno, ti aspettavo con ansia e trepidazione, non amo l’estate mentre amo le altre stagioni, adoro quando inizia a esserci l’aria frizzantina, la prima copertina sul divano, la prima tazza di te’ caldo, rimettere le calze, sentire il desiderio di un piatto caldo, confortevole.

Inoltre con fine settembre rinasco, la voglia di fare, le energie, idee, progetti si affacciano per prendere piede con entusiasmo, desiderio, curiosità, non saprei descrivere la sensazione ma colgo perfettamente il momento in cui il mio stato d’animo cambia e divento più propositiva, energica, determinata.

Pertanto benvenuto autunno, settembre sta volgendo rapidamente al termine, è stato tanto ricco, pieno, saziante, quanto ancora lo sarà essendo i prossimi giorni ricchi di impegni, trasferte, amici da abbracciare, luoghi da visitare.

Tutta questa energia nasce anche da colazioni degne di questo nome, da non concedersi sempre ma ogni tanto uno strudel o torta, brioche, muffin ecc….sono l’ideale per affrontare le giornate che nel mio caso sono lunghe, intense, molto stancanti.

Uno strudel semplicissimo, la pasta potete comprare una sfoglia o brisee’ o farla voi, farcitura a piacere, potresti aggiungere amaretti, altra frutta secca, altra frutta, miele o zucchero, biscotti tritati, spezie come cannella, noce moscata, cardamomo, ecc…..Buon fine settimana!

 

Ingredienti:

1 rotolo di pasta brisee’

6-7 prugne

100 gr di cioccolato fondente

60 gr di nocciole

zucchero-miele facoltativi

 

 

1 Accendete il forno a 200 gradi, mentre si scalda srotolate la pasta brisee’.

2 Lavate le prugne, tagliatele a pezzetti grossolani eliminando il nocciolo.

3 Tritate il cioccolato grossolanamente o utilizzate gocce, pepite già pronte.

4 Tritate grossolanamente le nocciole.

5 Stendete la pasta direttamente sulla teglia con sotto la carta forno, disponete gli ingredienti alternandoli nel senso verticale rispetto a voi, compattateli e ripiegate i bordi su stessi premendo bene per sigillarli.

6 Infornate per 30-35 minuti, deve risultare dorato, sfornate e servite tiepido o a temperatura ambiente.