Browsing Tag:

Dolci al cucchiaio

Creme/ DOLCI

Torta pandoro e ricotta

In teoria dovrei dire che ho preparato questa torta per finire il pandoro di Natale.

Ecco no, l’ho comprato apposta.

Ora sono in offerta, a me piace molto, ne ho comprati un paio.

Torta semplicissima, non bella ma molto molto buona e facile da preparare.

Amo dare una veste diversa dal solito ad alcuni alimenti, ricette.

Se vi ricordate anche con la polenta vi ho detto che non la preparo praticamente mai classica con formaggio o carne per accompagnarla.

Qua la trovate in versione sandwich, in carrozza, spiedino, panino, fritta, stick, ecc…

Così il pandoro o altri cibi, niente di che, non mi sto vantando di fare qualcosa di originale o altro.

Semplicemente quando li vedo/penso, li immagino sempre in altra veste.

Provatela che è buona buona.

 

Ingredienti per una torta stampo 22-24:

pandoro anche già iniziato, ne serviranno circa 400 gr

400 gr ricotta

100 gr zucchero a velo

2 uova

100 gr cioccolato gianduia (avevo questo ma vanno bene gocce o altro cioccolato)

burro per lo stampo

latte per bagna

1 Imburrate molto bene uno stampo a cerniera.

2 Distribuite il pandoro formando la base e poi i bordi, cercate di farli alti uguali.

3 Con un pennello bagnate bene il pandoro con il latte circa un bicchiere.

4 In una ciotola mescolate bene la ricotta con lo zucchero.

5 Unite le uova, amalgamate.

6 Tritate grossolanamente il cioccolato, unitelo, mescolate.

7 Spalmate il composto sulla superficie livellandolo.

8 Coprite con briciole di pandoro la superficie, come se fosse un crumble.

9 Infornate a 180 gr per 20 minuti, sfornate, lasciate raffreddare del tutto.

Creme/ DOLCI

Torta di crema cotta e pesche

Ricetta vista su una rivista che non mi ha convinta del tutto, la ricetta non la rivista.

E’ buona ma è enorme, ricca di ingredienti, molto calorica, troppa fecola, quando prendo spunto tendo a non cambiare troppo di mia iniziativa per non incorrere in rischi non previsti o prevedibili.

Avrei messo meno fecola e più zucchero, a voi lascio la ricetta identica di Cucina Moderna.

Domenica settembrina calda, forse troppo, io sommersa di cose da fare con una casa che mi guarda come dire ci sono anche io, prenditi cura di me! 

Io che mi volto dall’altra parte pur sapendo che dovrei sistemare un po’ ovunque, ammetto che oggi non mi sento in grande forma, non penso che farò nulla di che, diciamo domenica relax a casa.

Mi aspetta una settimana ricca di impegni e incombenze, relax e torta a pranzo e cena.

Buona domenica.

 

Ingredienti stampo 22-24 cm:

150 gr biscotti digestive (o simili)

70 gr burro fuso

200 gr fecola

140 gr zucchero

4 uova

mezzo litro di latte fresco

mezzo litro panna da cucina

una decina di amaretti

3 pesche mature

1 Preparate la base frullando i biscotti con il burro, distribuite il composto in uno stampo a cerniera imburrato, livellate bene la superficie riponete in frigorifero.

2 In una casseruola grande a sponde alte versate lo zucchero e il latte, fate scaldare poi unite la fecola setacciata e la panna, mescolate bene e fate cuocere per circa cinque minuti finchè non diventa crema. Lasciate raffreddare.

3 Unite un uovo alla volta amalgamando bene poi le pesche a pezzetti.

4 Accendete il forno a 170 gradi, mentre si scalda sbriciolate gli amaretti sulla base della torta poi unite la crema di pesche, cuocere per 1 ora, la consistenza al centro una volta raffreddata del tutto resterà leggermente molle/gelatinosa.

NOTE: meglio prepararla il giorno prima e farle trascorrere una notte in frigorifero. Ho decorato con della mandorle zuccherate che mi hanno regalato, potete lasciarla così o mettere delle pesche a fette o altro.

Creme/ Dal mondo/ DOLCI

Brownie cheesecake alle fragole

Ricetta super per questo 1 maggio di festa.

Il tempo è più da novembre ma tanto al dolce non si dice mai di no.

La foto dei quadrotti l’ho rubata dalla tavola, si vede il piatto sporco e nessuna cura nel presentarla, amen, c’erano amici a pranzo e non potevo tagliarli prima, l’ho messa comunque per mostrarli l’interno.

Interno che è stata una sorpresa, ero convinta che il brownie assumesse una consistenza più compatta, idem la cheesecake, temevo che i tre strati non si amalgamassero bene. Invece sono un tripudio armonico.

Tutti hanno la giusta consistenza (anche la mousse di fragole che sembra crollare ma non cade), il cucchiaino affonda perfettamente senza incontrare resistenza.

Insomma voto 10 per me e credo anche per i miei amici che hanno fatto tutti il bis.

Buon 1 maggio a tutti.

 

Ingredienti:

per il brownie:

200 gr cioccolato fondente

200 gr burro a temperatura ambiente

250 gr zucchero a velo

120 gr farina 00

3 uova

per la cheesecake:

450 gr formaggio spalmabile

150 gr zucchero a velo

2 uova

per la crema di fragole:

130 gr fragole

300 ml panna fresca

100 gr zucchero a velo

fragole per decorare

 

1 Preparate il brownie: a bagnomaria sciogliete il cioccolato con 40 gr di burro, mentre si scioglie lavorate con una frusta il burro e lo zucchero a velo fino a ottenere una crema omogenea, liscia e gonfia.

2 Una volta pronta la crema al burro unite un uovo alla volta mescolando fino al completo assorbimento.

3 Unite il cioccolato fuso, mescolate bene poi unite poco alla volta la farina setacciata. Amalgamate poi versate il composto in una teglia rettangolare coperta di carta forno. Distribuite in modo uniforme.

4 Preparare la cheesecake mescolando il formaggio allo zucchero a velo, dovrete ottenere una crema morbida, unite le uova uno alla volta, amalgamate.

5 Fate scaldare il forno a 170 gradi, nel mentre versate il composto di formaggio sul brownie, livellate la superficie delicatamente e infornate per 40-45 minuti, dovrà risultare appena dorato. Spegnete il forno, lasciate raffreddare completamente poi mettete in frigorifero per almeno  4-5 ore, una notte intera meglio.

6 Lavate e pulite le fragole, tagliatele grossolanamente, mettete in un frullatore con la panna e lo zucchero a velo, frullate fino a ottenere una crema omogenea e soda, ben montata.

7 Distribuite la crema di fragole sulla torta, riponete in frigorifero una mezzora, servite decorando con delle fragole intere (facoltativo).

 

DOLCI/ frutta secca

Mattonella fudge cioccolato e frutta secca

E’ un periodo molto intenso e non semplice, soprattutto sono molto stanca, per questo motivo sto pubblicando meno, mi manca il tempo e più spesso le energie per cucinare.

Entro una settimana dovrei aver sistemato un po’ di cose e tornare alla normalità, conto di rimettermi ai fornelli e sperimentare le mille mila ricette che mi aspettano.

Dolcetto senza cottura e da milioni di calorie per il week end.

Molto semplice, a prova anche di poco avvezzi, imbranati, di chi ha poco tempo, una pentola e uno stampo ed è fatta. 

Inutile dire che crea dipendenza ma per fortuna dura parecchio, si conserva bene in frigo per cui potreste dosarlo tipo un cioccolatino al giorno.

Vi auguro un buon fine settimana all’insegna del relax, della natura, delle sane letture, passeggiate, mangiate, circondati di amici, famiglia o in serena solitudine.

 

Ingredienti:

125 gr creime fraiche

400 gr cioccolato fondente o mix con latte

50 gr burro

400 ml latte condensato

250 gr frutta secca mix

 

1 In una casseruola a sponde alte sciogliete a fuoco medio il burro con il latte condensato, scaldatelo bene, quando cominciano a comparire le bollicine (non deve bollire), unite il cioccolato a pezzetti.

2 Fate fondere  bene il cioccolato mescolando.

3 Una volta fuso unite la creime freiche e mescolate bene.

4 Unite trequarti della frutta secca tritata grossolanamente, mescolate. tenete da parte l’altra metà.

5 Trasferite in uno stampo e mettete in frigorifero almeno 4 ore.

6 Sformate delicatamente e unite la frutta restante.

DOLCI

Panna cotta gianduia e ribes

Archiviato Natale ci si prepara al Capodanno.

Voi vi preparate perchè a me non è mai interessato particolarmente, se capita una serata carina va bene ma non ho mai pensato che si debba fare qualcosa a tutti i costi, ne ho passati tanti a casa guardando un film e credo che quest’anno sarà lo stesso, oltretutto lavoro tutti i giorni quindi tempo per organizzare cene, inviti ecc…non ne ho e non posso andare via.

Un dolcetto però ci vuole, possibilmente senza troppi fronzoli e grandi preparazioni.

La panna cotta in questo senso vince sempre, pochi ingredienti, economica, velocissima da preparare, bellina da vedere e decorare. La mia al gianduia (che io amo molto) e con il ribes che fa tanto feste natalizie.

Non so se riuscirò a pubblicare un’altra ricetta prima del 31, nel dubbio mi porto avanti e vi auguro un felice 2023, divertitevi e tenetevi strette le persone/situazioni/cose belle.

 

Ingredienti per sei porzioni:

440 ml panna fresca

10 gr colla di pesce

150 gr cioccolato gianduia

100 gr zucchero

ribes

 

1 Sciogliete il cioccolato  a bagnomaria o nel microonde (potenza minima).

2 Nel mentre ammollate in acqua fredda i fogli di colla di pesce.

3 In un pentolino versate la panna e lo zucchero, mettete sul fuoco fiamma medio/bassa, mescolate e portate a bollore, non deve bollire ma scaldarsi.

4 Quando cominciano a comparire le bollicine sui bordi, unite la colla di pesce ben strizzata, mescolate, si scioglierà subito, unite poi il cioccolato fuso, amalgamate bene.

5 Versate la panna cotta in dei pirottini da muffin o altri contenitori mono porzione, vi consiglio di posizionarli su un vassoio/teglia che entri in frigorifero, trasportarli con il liquido sarà più facile. Una volta riempiti gli stampini aspettate dieci minuti poi trasferite in frigorifero per almeno 4 ore.

6 Sformateli delicatamente nei piatti dove volete servirla, decorate con il ribes o cioccolato fuso, anche bianco, piccole meringhe, mini amaretti, frutti di bosco, panna montata, quello che volete.

DOLCI

Aspic anguria e cioccolato

Ammetto di non essere una grande fan degli aspic, non mi dispiacciono ma non li metterei fra le cose che mangio con gusto e spesso, detto ciò volevo provare una ricetta di aspic alla frutta e credo che l’anguria essendo molto acquosa si presti benissimo.

Ricetta molto semplice, senza tanti fronzoli, rinfrescante, dolcetto leggero per chi non ho vuole esagerare, è a dieta o vuole anche della frutta, unica accortezza prepararlo almeno tre ore prima.

Altra accortezza estrarlo dagli stampini, se li utilizzate in silicone non dovreste avere problemi, i miei erano di plastica li ho passati prima nell’acqua calda, qualche istante poi i bordi con la lama di un coltello, io però sono in montagna se siete al caldo caldo probabilmente si staccano senza problemi.

Naturalmente potete provare con altra frutta, melone, pesche, fragole, frutti di bosco, ecc…più la frutta è acquosa meglio è ma comunque basta frullarla con un minipimer.

Uso sempre gli stessi piatti, in montagna non ho tutte le stoviglie che ho a casa e quest’anno non me le sono portate dietro come altri anni, troppo peso e ingombro.

Buona giornata.

 

Ingredienti:

500 ml succo anguria, un’anguria baby o trequarti di una medio piccola

4 cucchiai di zucchero

3 fogli di colla di pesce

gocce di cioccolato

 

1 Tagliate l’anguria a pezzi, eliminate i semi, mettetela a pezzetti in una casseruola  a sponde alte.

2 Unite lo zucchero e mettete a fiamma media sul fuoco, portate a  bollore mescolando, togliete dal fuoco senza spegnerlo, frullate con il mini pimer, eliminate bene i pezzi di frutta, rimettete sul  fuoco.

3 Nel mentre in una ciotola con acqua fredda sciogliete la gelatina, ci vorranno 6-10 minuti, strizzatela bene e immergetela nel succo di anguria, mescolate, si scioglierà subito, spegnete e lasciate intiepidire.

4 Prendete un piatto da portata grande o un vassoio, adagiate gli stampini, con un mestolo riempiteli per metà, unite le gocce di cioccolato, quantità a piacere, mettete in frigorifero per un’ora fino a che non si compatta, basta smuovere lo stampino per vedere se il composto è ancora liquido o meno.

5 Aggiungete con il mestolo altro succo fino a riempire gli stampini, unite altre gocce di cioccolato, rimettete in frigorifero per un paio d’ore, sformate con detto sopra, delicatamente. A me sono venuti 7 sformatini.

 

Creme/ DOLCI

Mousse alle albicocche e lamponi

Primo giorno d’estate….peccato sembri cominciata da mesi dato il caldo che ormai ci accompagna da settimane. Inutile direi che sono stremata, chi mi legge da un po’ sa che non amo per niente l’estate, il caldo mi butta giù e infatti non vedo l’ora sia settembre.

Consoliamoci con un dolce cremoso, leggero come una nuvola, fresco, con tanta frutta, ahimè per qualche tempo devo abbandonare la cioccolata e buttarmi sui dolci al cucchiaio e il gelato, che sacrificio!

E’ abbastanza sostanzioso data la presenza di uova zucchero e tanta panna, potrebbe essere un pranzo, parlo ovviamente di una porzione generosa, il pregio è che non si deve cuocere, niente forno, che di questi tempi è vitale.

Replicatelo e fatemi sapere, a casa mia sono stati tutti entusiasta! 

 

 

Ingredienti:

500 gr di albicocche

200 gr di lamponi

3 tuorli

60 gr di zucchero

20 gr zucchero a velo

300 ml panna fresca

20 gr burro

 

1 Lavate le albicocche, togliete il nocciolo, tagliatele a pezzetti, in una padella antiaderente mettete il burro, quando è sciolto unite le albicocche e un cucchiaio di zucchero, lasciate cuocere una decina di minuti, spegnete e frullate, lasciate intiepidire.

2 Sbattete i tuorli con il restante zucchero, devono essere ben montati con un colore chiaro, consistenza spumosa.

3 Montate la panna con lo zucchero a velo, ben ferma.

4 Unite la purea di frutta tiepida alle uova, mescolate con una spatola incorporando dal basso verso l’alto delicatamente.

5 Unite la panna montata altrettanto delicatamente con una spatola, dovrete ottenere un composto omogeneo.

6 Ungete con del burro o dell’olio uno stampo da budino, versate metà del composto, distribuite 50 gr di lamponi lavati e asciugati, versate altro composto e unite altri 50 gr di lamponi, livellate la superficie, riponete in frigorifero per almeno 5-6 ore.

7 Ribaltate delicatamente su un piatto la mousse, se non si stacca immergete lo stampo in acqua calda per qualche istante, decorate con i 100 gr di lamponi restanti, se volete anche con albicocche togliendone due o tre dalla purea. Servite ben freddo.

Creme/ DOLCI

Crema alle nocciole vegan

Eccoci arrivati alle idee regalo mangerecce per Natale!

Da qualche anno evito di proporvi menù, trovate di tutto e di più in rete, vi suggerisco idee semplici ed economiche da regalare, piccoli pensieri che potete preparare in anticipo, in grandi quantità da poi dividere per il numero di amici, parenti, colleghi a cui sono destinate.

Io per prima regalo qualcosa da mangiare, mi prendo un pomeriggio e produco in serie, organizzatevi bene prima leggendo la ricetta, se servono barattoli o sacchettini, scatoline, nastri, se occorre conservare in frigo o trasportare ecc…dovete farvi un’idea prima di tutto, le realizzazione è la parte più semplice.

Esempi, se fate biscotti decorati con naso, occhi, bocca, meglio presentarli sdraiati quindi vi servirà un vassoio, se preparate i pop corn caramellati meglio un sacchettino trasparente, solitamente di plastica, che non di carta, il caramello si asciuga bene ma se accidentalmente lo tenete vicino a una fonte di calore può iniziare a sciogliersi e sporcare il sacchetto, quello di carta anche appiccarsi e quindi rompersi nell’estrarre i popo corn. 

I barattoli, che contengano pesto, ragù, lemon curd, crema al cioccolato ecc…..oltre a essere ben sterilizzati, consegnateli con il contenuto non caldo, il pesto chiuso molto bene onde evitare fuori uscite di olio, sembrano accortezze ovvie ma vi assicuro che non è così.

La prima idea una crema alle nocciole (qua ne trovate altre versioni diverse) con tanto cioccolato e latte di nocciole, totalmente vegana, semplicissima da fare, fondamentale se non comprate la farina di nocciole pronta  un ottimo tritatutto.

Buona giornata.

 

Ingredienti:

100 gr nocciole

300 gr cioccolato fondente 70%

100 gr zucchero di canna

150 ml latte alla nocciola

1 Fondete il cioccolato  a bagnomaria.

2 Nel mentre tritate le nocciole fino a ottenere una farina.

3 Una volta sciolto il cioccolato unite lo zucchero e le nocciole, amalgamate bene.

4 Unite mescolando delicatamente il latte alle nocciole fino a ottenere una crema omogenea, densa.

NOTE: in frigorifero si conserva una decina di giorni, consiglio prima di mangiarla di tirarla fuori almeno venti minuti prima o dategli una scaldata di qualche secondo nel microonde, potete mangiarla sul pane, biscotti, panettone ma anche per farcire una torta.

 

Creme

Burro di mele

Ecco la stagione delle mele, ammetto che mi piacciono ma se mi dicessero stila la classifica dei tuoi frutti preferiti, le mele si troverebbero in una posizione decisamente di retrovia. Buone ma preferisco tanta altra frutta.

Questa ricetta l’ho vista in rete più volte e mi ha incuriosito, indubbiamente la parola burro mi ha attratta.

Una ricetta super super light, mele, mele e ancora mele, solo mele e cannella.

Onestamente non mi ha entusiasmato, ne avevo letto molte lodi, ottima sul pane, simile al burro, perfetto per dolcificare ecc…per me un po’ anonima, un po’ aspra per via del limone e a tratti troppo dolce, diciamo senza infamia e senza lode.

Se amate le mele ve la consiglio, indubbiamente è vero che sia versatile, potete utilizzarla per farcire una torta, metterne un cucchiaino nei muffin, spalmarla sui pancakes, pane, biscotti, anche con i formaggi penso sia ottima.

Se la preparate fatemi sapere, buona giornata.

 

Ingredienti:

500 gr di polpa di mele al netto della buccia e torsolo

1 limone bio 

cannella o scorza di limone o altra spezia a piacere (cardamomo, pepe rosa, zenzero, noce moscata)

1 Sbucciate le mele, togliete il torsolo e tagliate a pezzetti la polpa, mettete la frutta in una casseruola a sponde alte.

2 Spremete il succo di limone sulle mele, unite la cannella e mescolate bene.

3 A fuoco basso cuocete per un’ora mescolando di tanto in tanto, devono spappolarsi e caramellarsi, se vi sembra che si stiano attaccando unite un cucchiaio d’acqua.

4 Dopo un’ora frullatele bene con il minipimer, rimettete sul fuoco, fiamma bassa per una decina di minuti. Lasciate raffreddare del tutto poi travasate nei vasetti.

 

 

Creme/ DOLCI

Torta al cioccolato bianco e frutti di bosco

Un dolce per il week end è d’obbligo! Specie in queste settimane pesanti, sto decisamente subendo il cambio di stagione, notti inquiete a litigare con zanzare recidive, mille cose da fare di cui a fine giornata ne ho fatte la metà o poco più.

Passerà, intanto pensiamo a questa crema di cioccolato bianco e panna montata, morbida e soffice da buttarsi.

Dolce semplice, a parte la frolla bastano pochi passaggi per assemblare due ingredienti e poi fiumi di frutti di bosco.

Peraltro è la prima volta che preparo questa crema, sicuro la rifarò, temevo fosse troppo dolce ma se non mettete tanto zucchero nella panna è buona, non amo i dolci troppo dolci.

Buon inizio di ottobre, castagne, zucca, foglie che cadono, colori che cambiano, i primi freddi, le copertine sul divano, felicita!!!

 

Ingredienti, torta diametro 22 (a me è avanzata un po’ di frolla)

per la frolla:

210 gr farina

30 gr cacao amaro

90 gr zucchero

125 gr burro freddo a pezzetti

1 uovo e 1 tuorlo

per la crema:

150 gr cioccolato bianco

200 ml panna fresca

1-2 cucchiai di zucchero a velo (va bene anche il classico)

200 gr di frutti di bosco, se volete anche meno o di più.

 

1 Per la frolla amalgamate velocemente insieme tutti gli ingredienti, formate un panetto rettangolare, riponete in frigorifero una mezzora.

2 Accendete il forno a 200 gradi, imburrate lo stampo, stendete la pasta altezza 5 mm, regolate bene i bordi, coprite con carta forno e versatevi sopra fagioli secchi. Cuocete per 13 minuti poi togliete i fagioli e cuocete altri 13 minuti, sfornate e prima di togliere dallo stampo lasciate raffreddare del tutto.

3 Sciogliete il cioccolato bianco, nel mentre montata a neve la panna con lo zucchero.

4 Con una spatola aggiungete delicatamente la panna al cioccolato incorporando dal basso verso l’altro, dovrete ottenere una crema omogena.

5 Distribuite la crema nella torta, livellate bene con una spatola, guarnite con i frutti di bosco lavati e asciugati. Riponete in frigorifero almeno due ore.

NOTE: per non rischiare che la frolla tolta i fagioli si abbassi, distribuitela nello stampo poi rimettete in frigorifero perchè si rassodi, anche un paio d’ore (io tutta notte), in questo caso accendete dopo il forno.