Browsing Tag:

uova

Primi

Tagliatelle con broccoli e pancetta

tagliatelle con broccoli e pancetta

Dopo varie ricette che mi ricordano la mia nonna paterna, una ricetta che per me vuol dire Romagna!

Settimana scorsa sono stata a Faenza dove vivevano le mie prozie e tuttora vivono altri parenti, lì ho preso la mitica, unica, inimitabile e storica macchina per stendere la pasta delle mie prozie.

Quella macchina ha steso chili e chili di tagliatelle, tagliolini, lasagne, ravioli, cappelletti e tanto altro, ha lavorato per anni indefessamente dovendo sfamare una famiglia numerosa ghiotta di pasta fresca.

Il ricordo più bello che potessi ricevere dalle mie prozie è la loro macchina, un onore, un regalo prezioso e pure utile visto che la mia si è rotta.

Tagliatelle tendenzialmente, almeno per me, uguale ragù ma non avete tempo di prepararlo così ho optato per un condimento molto più semplice, altrettanto saporito, naturalmente potete condirle come meglio preferite, l’importante è realizzarle a mano, gustarsi tutti i passaggi e vedere le tagliatelle uscire dalla macchina, sempre una gioia.

Buon week end!

 

tagliatelle ai broccoli con pancetta

 

Ingredienti:

per due persone

2 uova (3 se sono piccole)

200 gr di farina

sale

un broccolo medio

2 fette di pancetta

sale e pepe

 

tagliatelle ai broccoli e pancetta

 

1 Per preparare le tagliatelle trovate la ricetta con tutti i passaggi foto per foto qui

2 Lessate il broccolo tagliandolo a cimette, circa 15/20 minuti, dipende dalla grandezza delle cimette e del gambo.

3 Tagliate la pancetta a listarelle, senza aggiungere olio mettete a scaldare una padella antiaderente, dopo un paio di minuti unite la pancetta, lasciate dorare per bene per qualche minuto, dovrà risultare croccante, scolatela su un foglio di carta assorbente (la mia ha rilasciato tanto grasso).

4 Cuocete la pasta come da prassi, riunite in una padella (va bene quella della pancetta senza il grasso) il broccolo e la pancetta, aggiungete un filo d’olio (potete anche omettere se preferite), regolate di sale e pepe, mescolate facendo in modo di spappolare il broccolo.

5 Condite le tagliatelle con il condimento, servite subito, se volete con una spolverata di parmigiano grattugiato.

Antipasti/ contorni/ Uova/ verdure

Tortino di cipollotti fiori di zucca mozzarella e acciughe

tortino di cipollotti fiori di zucca mozzarella acciughe

Buon inizio settimana a tutti, a Milano fa freschino ed è grigio ma non dovrebbe piovere, per me clima ottimale.

Idem ieri, infatti ne ho approfittato per accendere il forno e preparare qualche piatto per la settimana fra cui questo tortino molto semplice che potete farcire come volete, con avanzi, quel che vi regala il frigorifero ecc…

A me piace tanto, ne ho realizzate diverse varianti, è sostanzioso, saporito, si mangia caldo, tiepido, freddo come preferite e va sempre bene, lo accompagnata con della verdura, un’insalata ed ecco un pasto pronto senza particolari sforzi.

Ridendo e scherzando mi rendo conto che manca davvero poco alle vacanze, non me ne sono resa conto prima ma agosto è dietro l’angolo e io non vedo l’ora di lasciare Milano, riempire gli occhi di altro, respirare aria fresca, stare all’aperto, non farò niente di speciale, sarò sempre nello stesso posto dove vado da secoli ma l’idea di non rivedere la città per settimane mi rende felice.

Voi che farete? Buona settimana.

 

tortino di fiori di zucca mozzarella acciughe cipollotti

 

Ingredienti:

200 ml di latte

3 uova

140 gr farina

1 mozzarella da 220 gr

10 fiori di zucca

2 cipollotti

6-7 filetti di acciuga

1 cucchiaio di olio

sale e pepe

 

tortino di mozzarella acciughe cipollotti e fiori di zucca

 

1 Scolate molto bene la mozzarella, tagliatela a pezzetti.

2 Bagnate un foglio di carta forno strizzatelo e disponetelo in una pirofila, in alternativa ungetela con l’olio, disponete la mozzarella su tutta la superficie.

3 In una ciotola sbattete le uova con la farina setacciata aggiungendo poco alla volta a filo il latte, dovrete ottenere un composto denso e omogeneo, tipo pastella, regolate di sale e pepe.

4 Unite il cipollotto tagliato a pezzetti e i filetti di acciuga. Mescolate.

5 Lavate bene i fiori e puliteli, tamponateli con un foglio di carta assorbente per asciugarli.

6 Versate il composto nella pirofila sulla mozzarella, disponete sulla superficie i fiori.

7 Infornate in forno caldo a 180 gradi per circa 45 minuti, sfornate e servite quando preferite, per me meglio tiepido o temperatura ambiente.

Antipasti/ contorni

Mini flan di fave piselli e cipollotti

flan con fave piselli cipollotti

Bella e buona la verdure e i legumi di stagione. Di quel verde intenso, vivo, acceso, una botta di colore dopo i mesi invernali, per quanto marzo e aprile sono stati due mesi climaticamente caldi e soleggiati.

Mi piacciono questi ingredienti presenti per poche settimane al massimo del loro splendore, come gli asparagi, il rabarbaro, le taccole, buoni, sani, si cucinano in fretta e sono molto versatili, ottimi in creme, vellutate, salse, conditi con olio e sale, con la carne, il pesce, i salumi, le uova.

Questi mini flan sono carini presentati anche in stampi da muffin a un pic nic o in un buffet, il loro meglio lo danno appena sfornati perchè sono belli alti, con la cupola, inesorabilmente dopo pochi minuti che li avrete estratti dal forno si abbasseranno ma non importa, l’importante è che siano buoni e vi garantisco lo sono.

Non so se potremmo fare pic nic, cene in terrazza o merende all’aperto, quanto meno con amici, ma questi potrebbero essere un’idea carina e sicuramente diversa dal solito, io li rifarò e ho già in mente delle varianti.

Buona giornata.

 

flan con fave piselli e cipollotti

 

Ingredienti:

per 4 persone (otto cocotte)

3 uova

175 ml di latte

175 ml di creme fraiche

12 gr di amido di mais

2 cipollotti

100 gr di piselli freschi

100 gr di fave fresce

2 cucchiai di olio evo

timo

sale e pepe

1 Pulite i cipollotti e tagliateli a rondelle.

2 In una padella versate l’olio, lasciate scaldare un minuto poi unite i cipollotti, cuocete a fuoco medio per cinque minuti, mescolando ogni tanto.

3 Unite i piselli, mescolate, aggiungete mezzo bicchiere d’acqua, coprite, cuocete per venti minuti.

4 Unite le fave, regolate di sale, pepe e aggiungete il timo, cuocete altri sette/otto minuti, l’acqua deve asciugarsi.

5 Nel mentre in una ciotola sbattete le uova, unite il latte e la creme fraiche, amalgamate, salate (se volete unite un cucchiaio di parmigiano grattugiato).

6 Accendete il forno a 210 gradi, mentre si scalda versate le verdure nelle cocotte, un cucchiaio abbondante in ognuna, versate sopra il composto liquido.

7 Mettete le cocotte su una teglia, mettete in forno e aggiungete acqua fino a circa metà delle cocotte, cuocete per 40 minuti, estraete con cautela facendo attenzione all’acqua nella teglia, servite subito.

Primi

Lasagne pomodoro e mozzarella

lasagne alla mozzarella e pomodoro

Confesso di aver preparato questo piatto non propriamente primaverile-estivo perchè ho della pasta per la lasagne da terminare prima che arrivi il grande caldo, difficile mi cimenti in questi primi corposi in estate.

Un ripieno semplice semplice ma che vince sempre con tanta mozzarella  e altrettanto parmigiano, la bellezza ovviamente oltre che nel sapore è nel vedere il formaggio filare.

Pare sia arrivata l’estate, almeno a Milano ieri e oggi due bellissime giornate di sole, clima ideale che ahimè non durerà, ci prepariamo alle insalate, i gelati, i cereali freddi con verdure, semifreddi, smoothie e quant’altro, amo la frutta e la verdura di questa stagione per cui non vedo l’ora.

Solo per quello eh, state tranquilli, a me l’estate piace ma non a Milano dove sembra di vivere in un forno, so già che per me saranno mesi duri i prossimi, mi consolo con frutta e verdura ottimi. Buon week end

Ingredienti:

per la pasta delle lasagne vedi guarda  qui

1 litro di passata di pomodoro

1 spicchio di aglio

2 cucchiai di olio

250 gr di mozzarella

200 gr di parmigiano grattugiato

350 ml di besciamella

sale

 

lasagne pomodoro e mozzerella

1 Stendete in una teglia rettangoli di pasta, tagliateli e assemblateli a seconda della grandezza della teglia.

2 Versate del pomodoro distribuitelo, sparsi qua e là mettete cubetti di mozzarella precedentemente tagliata, un paio di cucchiai di parmigiano, sale e besciamella.

3 Coprite con un altro strato di pasta, proseguite nello stesso modo fino al termine degli ingredienti, non preoccupatevi troppo di come li avete distribuiti, in cottura si scioglieranno e colmeranno eventuali parti rimaste senza condimento.

4 Infornate in forno caldo a 200 per circa 40 minuti, l’ultimo strato potete lasciarlo senza pasta o ricoprirlo a seconda dei vostri gusti o se avete ancora pasta. Sfornate e servite subito.

carne/ contorni

Crepes di patate dolci con pollo e songino

crepes di patate dolci con pollo e songino

Sfogliavo un libro vecchiotto che mi regalarono anni fa sugli antipasti nel mondo, ho visto una ricetta sulle crepes con patate dolci, le avevo così ho deciso di provare, ovviamente  non ho seguito la ricetta del libro che utilizzava molteplici ingredienti ma quella che uso sempre, diciamo che ho preso spunto.

Non si sentono molto le patate a dire il vero, a tratti si ma non sono un sapore così netto, a me piacciono tantissimo dolci, salate, vuote, farcite con creme, verdure, carne, pesce, con farine e ingredienti diversi, ne preparo sempre in abbondanza poi le surgelo.

Il ripieno l’ho realizzato con quello che avevo, niente di elaborato, potete mettere quelle che preferite o volete/dovete utilizzare, per me la vera chicca è la maionese fatta in casa con l’aggiunta di erba cipollina che le regala quel tocco di sapore in più.

Stanotte a Milano ha imperversato un vento fortissimo, a un certo punto pensavo si spaccassero i vetri, sentivo oggetti cadere, raffiche violente, tradotto ho dormito poco e ora urge una tazza di te, buona giornata.

crepes alle patate dolci songino e pollo

Ingredienti:

1 patata dolce di medie dimensioni

4 uova

60 gr di burro fuso + una noce per la padella

250 gr di farina 00

mezzo litro di latte

sale

2 petti di pollo (circa 250 gr)

songino

maionese all’erba cipollina

 

crepes di patate dolci con pollo e songino

1 Sbucciate la patata, tagliatela a pezzetti e tritatela abbastanza finemente.

2 In una ciotola sbattete le uova, unite poco alla volta alternando il burro e la farina, mescolate energicamente con una frustra perchè non si formino grumi.

3 Unite il latte, il sale e la patata tritata, amalgamate, dovrete ottenere una pastella liquida.

4 Ungete una padella antiaderente con del burro, fate ben scaldare, versate poco più della metà di un mestolo, fate ruotare l’impasto per farlo ben distribuire, lasciate cuocere qualche minuto fino a che vedrete i bordi rapprendersi e al centro formarsi delle bollicine, aiutandovi con una spatola girate la crepes e lasciate cuocere un altro minuto, procedete nello stesso modo fino al termine della pastella.

5 Cuocete il pollo come preferite alla griglia o ai ferri, lasciate intiepidire poi disponete al centro della crepes lasciando spazio vuoto nella parte in fondo per poterla ripiegare, il pollo, il songino lavato e asciugato, quantità a piacere, salate e aggiungete la maionese,  ripiegate come nella foto, servite tiepide o a temperatura ambiente.

NOTE: con questo impasto possono venire dalle 12/13 crepes alle 20 dipende da quanto le volete sottili, scegliete a gusto, per la maionese home made mettete un uovo nel minipimer con un cucchiaino di limone e un dito e mezzo di olio di semi, regolate di sale e montate, vedrete che velocemente si addenserà, a quel punto unite poco alla volta sempre montando altro olio fino a che otterrete la consistenza desiderata, densa o più liquida, unite tagliata finemente l’erba cipollina.

contorni/ Uova

Crocchette con uova sode

crocchette con uova sode patate e tonno

Un piatto speciale! Semplice ma di quelli che ti riempiono, che si preparano con l’acquolina in bocca, che mi ricordano l’infanzia dove tonno patate e uova erano quegli alimenti che per me erano il top, per anni ho sostenuto che il mio cibo preferito fosse il tonno.

E poi diciamocelo ma quanto è bello avvolgere l’uovo con l’impasto, far aderire bene il composto, compattarlo? A me inoltre friggere piace, tante persone detestano l’odore, l’olio che schizza, doverlo smaltire ecc…a me non fa ne’ caldo ne’ freddo, friggerei tutti i giorni.

Mentre mi leggete sarò a Cibus una grossa fiera dell’agroalimentare dove sono presenti oltre tremila azienda nazionali e internazionali, una sorta di paradiso terrestre dove curiosare, assaggiare, chiedere, ascoltare storie, conoscere aziende, assistere a show cooking, respirare le novità, vi racconterò!

 

crocchette con uova sode

 

Ingredienti:

4 uova sode

2 patate medie

1 porro medio

250 gr di tonno

farina q.b.

pangrattato q.b.

2 uova

sale

peperoncino

olio per friggere

 

crocchette con uova sode e patate

 

1 Lessate le patate e fatele raffreddare.

2 Pulite e affettate finemente il porro.

3 Sgocciolate bene il tonno.

4 Prendete una ciotola mettete le patate, il porro, il tonno, il sale e il peperoncino amalgamate fino a ottenere un composto omogeneo.

5 Avvolgete il composto attorno all’uovo facendolo aderire bene, compattandolo attorno.

6 In un piatto disponete il pangrattato, in un altro la farina, in un terzo due uova sbattute.

7 Mettete a scaldare l’olio in una padella antiaderente, nel mentre passate rapidamente le crocchette nella farina poi nelle uova e infine nel pangrattato, fate cuocere per circa cinque minuti girandole di tanto in tanto, la crosticina si formerà subito, scolate su un foglio di carta assorbente, servite calde.

Primi

Cipollata umbra

zuppa di cipolle e pomodoro umbra

Vedo già i volti di alcune amiche che di fronte alla parola cipolle storcono il naso perchè ti rimane l’odore sulle mani, perchè non le digeriscono, perchè le reputano pesanti e invece io le amo.

Questa ricetta è tipica del centro Italia, ho visto sia Umbria che Abruzzo, come per ogni ricetta della tradizione che si rispetti le versioni sono molteplici, cipolle bianche o rosse, con brodo o senza, con lardo o guanciale, ne ho guardate un po’ e ho scelto la mia in base anche a cosa avevo.

Una zuppa corposa, un bel piatto unico invernale, fumante, sostanzioso, dalla lunga cottura, diciamo un po’ diverso dalla solita zuppa o minestra, purtroppo non conosco le origini e la storia di questo piatto ma cercherò informazioni.

E’ bellissimo scoprire le ricette tipiche, spesso si conoscono per ogni regione le più note ma scavando, senza troppa fatica, emergono tantissime ricette particolari, ricche di storia, usanze legate al modo di prepararle, al periodo, agli ingredienti, sono sempre affascinata dai racconti e la storia dei piatti.

Voi la conoscevate questa ricetta? Io l’ho scoperta da una rivista poi ho cercato in rete.

 

minestra di cipolle umbra con pomodoro

 

Ingredienti:

800 gr di cipolle rosse

50 gr di guanciale (fetta)

400 ml di pomodori pelati

2 uova

4 cucchiai di parmigiano grattugiato

olio evo

sale pepe

 

minestra di cipolle e pomodoro umbra

 

1 Affettate a cubetti il guanciale.

2 Sbucciate le cipolle e tagliate a fette mediamente sottili.

3 Prendete una casseruola versate due cucchiai di olio, lasciate scaldare qualche istante poi aggiungete i cubetti di guanciale, lasciate rosolare qualche minuto poi unite le cipolle, mescolate, regolate di sale e pepe, lasciate cuocere per circa una mezzora con coperchio, ogni tanto date un’occhiata e se serve unite un filo di acqua.

4 Dopo una mezzora unite i pomodori precedentemente tagliati a pezzetti, mescolate, unite un bicchiere di acqua calda o brodo vegetale se preferite, fate cuocere un’ora a fuoco lento.

5 Spegnete e fuori dal fuoco unite le uova precedentemente sbattute con il parmigiano, mescolate e servite con delle foglioline di basilico o come me con crostini di pane.

Pesce/ Primi

Tagliolini al nero di seppia con gamberi

tagliolini con i gamberi

Mamma mia che foto scure, effettivamente già il piatto inteso come cibo è nero, mettici che qua si alternano giornate di sole con giornate grigie grigie che alle dieci del mattino dovresti accendere la luce!

E va be’ concentriamoci sul piatto, semplice semplice ma fa sempre la sua figura, la pasta se siete bravi la preparate voi, basta aggiungere al classico impasto per la pasta all’uovo del nero di seppia, quello in bustine del supermercato, il resto un buon sugo di pomodoro con gamberi, un tocco di peperoncino e per me è un signor primo piatto.

Pronti via da oggi il count down natalizio è partito senza se e senza ma, anche i più restii, gli schivi, chi non lo ama, chi lo cancellerebbe e altro, devono arrendersi e mettere in conto da oggi sarà tutto un parlare di cenoni, regali, panettoni, lucine, addobbi, alberi, stelline  e tanto altro!

Qua oggi è prevista neve…chissà speriamo! Buon week end!

 

Ingredienti:

per due persone

230 gr di tagliolini al nero di seppia

150 ml di passata di pomodoro

mezzo spicchio di aglio

olio evo

peperoncino

100 gr di gamberi (i miei grandi argentini anche se sembrano piccoli)

 

tagliolini all'uovo con gamberi

1 Fate il sugo scaldando dell’olio in una padella antiaderente, aggiungete lo spicchio di aglio e il peperoncino, quantità a piacere, unite la passata e fate cuocere per una trentina di minuti almeno, se vi pare acida aggiungete un pizzico di zucchero.

2 Mettete a bollire l’acqua per la pasta, quando bolle salate, buttate i tagliolini e aggiungete i gamberi al sugo, fate insaporire per una decina di minuti o fino a che la pasta non risulterà pronta, scolate, amalgamate e servita subito.

DOLCI

Crepes con crema al pistacchio

crepes, uova, colazione, merenda, dolci, frutta secca, pistacchi, crema

crepes, uova, merenda, dolci, frutta secca, pistacchi, crema, colazione

 

Giornate molto intense, ricche di tante cose, sto lavorando presso una fiera, fuori casa tutto il giorno, tante amiche non di Milano, tante risate, parole, serate, ho una casa che pare abbandonata, il frigorifero ha l’eco quando lo apri, tremila altre cose a cui stare dietro nonostante tutto.

Vi lascio una ricetta semplicissima ma divina se come me amate la crema al pistacchio, la vera crema al pistacchio made in Sicilia, arriva infatti da Catania, gentile pensiero di un’amica blogger, eccezionale, da prendere un cucchiaino e finirla.

Scappo che la giornata è lunga e intensa!

 

crepes, uova, colazione, merenda, pistacchi, frutta secca, crema, uova

 

Ingredienti:

4 uova

250 gr di farina

60 gr di burro + una noce per la padella

500 ml di latte

crema di pistacchi

zucchero a velo

 

crepes, uova, colazione, merenda, dolci, frutta secca, pistacchi, crema

 

1 Sbattete le uova in una ciotola.

2 Fondete il burro e lasciatelo intiepidire.

3 Aggiungete alle uova la farina poco alla volta alternandola con il latte aggiunto a filo.

4 Unite il burro e mescolate.

5 Ungete una padella antiaderente di burro, lasciatela scaldare bene e versate poco più di metà mestolo di pastella, lasciate cuocere fino a che non compaiono delle bollicine di superficie e i bordi si staccano bene, verificate con una spatola, giratela dall’altra parte e fate cuocere ancora un minuto, proseguite fino al termine della pastella.

6 Farcite le crepes e servite spolverando di zucchero a velo.

 

crepes, uova, colazione, merenda, pistacchi, dolci, frutta secca

 

Lievitati

Panino di segale con cicoria uova e acciughe

panino, uova, cicoria, acciughe, verdure, maionese

panino, uova, cicoria, verdure, acciughe, pesce

E’ cominciata ufficialmente la stagione dei pic nic, delle gite fuori porta, dei pranzi in spiaggia o anche semplicemente in balcone per chi non si può spostare dalla città. Abbiamo tutto per regalarci panini gourmet, dai salumi alle verdure, dalle uova alle salse passando per i formaggi, i legumi, pesce e carne.

Il mio panino di oggi è proprio semplice semplice, pochissimi sforzi, giusto la cottura delle uova, con la cicoria di stagione che personalmente in questa veste mangio senza problemi da sola trovo sia decisamente amara, per me pane di segale perchè ero in montagna dove trionfa questo pane ma ognuno opti per il suo preferito.

Bisogna godersi questi mesi aprile, maggio, magari giugno perchè poi diventa troppo caldo, spesso stare fuori a ora di pranzo diventa complicato, la calura ti uccide mentre i prossimi due mesi sono ideali per stendere una coperta, preparare una bella borsa frigo con succhi, birra fresca, magari un prosecco, un piccolo kit di stoviglie e poi chi più ne ha più ne metta.

Insalate di pasta, frittatine, torte salate, tramezzini, spiedini, cereali, muffin, grissini, salumi, formaggi, taralli, focacce, e mille altre cose senza scordare frutta e dolce.

Buona settimana!

panino, uova, cicoria, verdure, acciughe, pesce, maionese

Ingredienti:

4 panini di segale

4 uova

8 filetti di acciughe

cicoria q.b.

maionese

panino, uova, cicoria, acciughe, maionese, verdure

1 Lessate le uova fatele raffreddare, sgusciatele e tagliate a rondelle.

2 Tagliate il panino a metà, spalmatelo con un cucchiaino di maionese, mettete due tre fogli di cicoria poi due tre fette di uova e due filetti di acciughe, se volete mettete altre due fette di cicoria, chiudete, premete leggermente e proseguite nello stesso modo per gli altri panini.

panino, uova, cicoria, acciughe, pesce, verdure, maionese

panino, uova, cicoria, acciughe, verdure, maionese